Stromae Malattia

Spargi l'amore
Stromae Malattia
Stromae Malattia

Stromae Malattia – “Stavo impazzendo, poi ho avuto una ricaduta”, dice Stromae in riferimento alla malattia.A causa degli effetti prolungati dei farmaci antimalarici, che lo hanno costretto a interrompere la commercializzazione del disco nel 2015, Stromae ha dichiarato a Liberation che doveva tornare in ospedale: “Stavo perdendo la testa”.


Quando Stromae ha deciso di promuovere la sua musica in Africa nel 2015, la sua carriera artistica è stata sospesa con la forza. il secondo album “Racine Carrée”, da cui sono stati presi singoli come “Papaoutai”, “Formidable” e “Tous les memes”, è stato ciò che ha davvero cementato lo status del cantante belga come fenomeno globale negli ultimi anni. Inizialmente era “Alors on dance”, ma in realtà era il secondo album, da cui sono stati presi singoli come “Papaoutai”.

“Formidable” e “Tous les memes”, che ha consolidato il suo status di.Un trattamento antimalarico ricevuto da Stromae prima di recarsi in Ruanda, luogo di origine della cantante, è stato l’inizio di problemi che non sembrano ancora voler scomparire. In un’intervista al settimanale francese Marianne qualche settimana fa, ha ammesso che aver preso Lariam è stata una delle poche cose della sua vita di cui si è pentito: “Ad un certo punto ho iniziato a pensare di essere matto”.

In una recente intervista a Liberation, dove è stato intervistato dallo stilista Karl Lagerfeld, Stromae è tornato sui suoi problemi, spiegando che ha quasi perso la testa a causa dei problemi di salute che lo affliggono da quando è stato costretto al ricovero in ospedale. e tornare urgentemente in Europa, concludendo il tour. Lo scorso marzo sembrava che Stromae fosse completamente guarito, ma oggi sembra che non sia così:

“Ho avuto una ricaduta non molto tempo fa. In tutta onestà sono stato ricoverato in ospedale. Al momento sono ancora sotto l’effetto di il trattamento e per questo motivo mi sveglio tardi ho avuto una reazione molto negativa al Lariam, un antimalarico, ho avuto uno scompenso fisico, perdevo completamente la testa, non è affatto divertente.

Il cantante belga ha risposto alla domanda dello stilista sugli effetti della droga dicendo: “La tua testa è completamente stordita e hai grandi episodi di panico”. Anche la sua routine quotidiana è cambiata a causa della sua incapacità di addormentarsi presto: “Di solito le giornate iniziano a mezzogiorno, scrivo di notte, ma non fisso orari complicati, a parte questo, vivo facilmente e comporre la sera e la notte.”

Ero arrivato a un punto in cui ormai era diventato obbligatorio uscire con un album, tornare sul palco, ecc. Avevo bisogno di dire di no”, ha detto Stromae, prima di ricordare il momento in cui si è reso conto che tutto era cambiato : “E ‘stato durante una copia firmata alla Fnac di Lille dove c’era molta gente. Quando ho capito che tutto era cambiato, è stato durante una copia firmata alla Fnac di Parigi.

Il cantante, cantautore e rapper belga-ruandese Stromae è apparso al telegiornale sul primo canale televisivo francese, TF1, come ospite. Ha discusso del suo nuovo album, Multitude, spiegando che si tratta di un album in cui ha voluto raccogliere le influenze della musica del mondo e che molti strumenti etnici sono usati per raggiungere questo obiettivo. Interrogato dal giornalista del Tg sulla “tristezza” che lo ha travolto negli ultimi sette anni di assenza dalle scene, Stromae ha risposto iniziando a cantare L’enfer, l’ultimo singolo estratto dall’album dopo Santé.

uscito ad ottobre e devoto ai capi dei piccoli mestieri che passano inosservati.Stromae discute “cattive idee che mi influenzano come tante altre persone” e “pensieri suicidi di cui non sono orgoglioso” nella nuova canzone. E tutti questi pensieri mi stanno dando incubi infernali. Ma alla fine ho capito che sei tu la colpa di tutti i miei problemi “Il periodo difficile di cui parlava l’artista.

Stromae Malattia

“una stanchezza, un burn out”, come l’ha definito lui, lo ha colpito dopo un viaggio in Africa durante il tour di presentazione del album precedente Racine Carrée nel 2015. In quel viaggio del 2015 Stromae fu colpito dalla malaria e si sottopose a una pesante profilassi prima di un concerto a Kinshasa, ma le sue condizioni di salute lo costrinsero a cancellare qualsiasi appuntamento di lavoro, compreso il concerto che doveva esibirsi.

La canzone Papaoutai, che si traduce in “papà dove sei”, è stata ispirata dal drammatico evento che colpì il cantautore quando aveva nove anni. Stromae, pseudonimo di Paul Van Haver, ha 36 anni ed è figlio di una coppia mista: sua madre belga e suo padre, originario del Ruanda, architetto tutsi ucciso nel 1994 durante il genocidio perpetrato dai guerriglieri hutu.

I problemi erano ancora presenti nel 2016, un anno dopo il tour in Africa, al punto che Stromae ha annunciato la sua intenzione di smettere “indefinitamente” di esibirsi come cantante e lavorare solo come scrittore per altri artisti “Non smetto di creare canzoni . Voglio scrivere e comporre, ma voglio farlo un po’ di nascosto.

Dovremmo continuare a fare il lavoro che abbiamo fatto per me, ma lo farò per gli altri. Questo è il corso che seguirò per il prossimo futuro. Evidentemente , sigla di pubblicazione dell’albumC’è un cambio di rotta. La nuovissima canzone L’enfer è stata pubblicata online sulle principali piattaforme musicali subito dopo la notizia sul network francese. Multitude, il prossimo album di Stromae, sarà disponibile il 4 marzo.

Stromae Malattia
Stromae Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!