Selvaggia Lucarelli Genitori

Spargi l'amore
Selvaggia Lucarelli Genitori

Selvaggia Lucarelli Genitori -Selvaggia Lucarelli è estremamente riservata sulla sua vita personale, ma nelle ultime settimane ha condiviso scorci della sua famiglia sui suoi profili social. Dedica la poesia ai suoi genitori, Nadia e Nicola, entrambi alle prese con problemi di salute. Se nei giorni scorsi la giornalista avesse scritto un sentito post sulla malattia della madre Nadia.

malata di Alzheimer, sarebbe stata licenziata “Una malattia crudele, che ha distrutto il futuro, offusca il presente. E lascia in piedi alcune strutture storiche”, si rivolge al padre Nicola, che ha un tumore, questa volta.Occasione è una riflessione sul tema dell’emergenza sanitaria e, in particolare, su come l’isolamento necessario per contenere il virus abbia colpito gli anziani negli ultimi due anni.

“Oggi, mio ​​padre di 88 anni con un tumore ha fatto un viaggio di andata e ritorno lungo questa rotta”. Ha consumato barrette energetiche per due giorni in preparazione. Sono pezzi di vita inestimabili che il Covid ha sottratto a numerosi anziani la cui esistenza era e resta sacrificabile per molti”.Nel giorno del compleanno del padre.

Lucarelli aveva precedentemente condiviso sui social com’era stata una giornata d’affetto a Pavia, città a cui suo padre è molto legato. “Oggi ha realizzato il suo sogno di rivedere la piazza di Vigevano dopo 35 anni, hai salito le scale del castello e hai ascoltato il tuo primo podcast mentre guidavi”. giro, hai assaggiato il miglior gelato d’Europa e hai chiesto al gelatiere se potevi fargli una foto. Al di là delle lacrime, c’è ancora molta vita; prendiamo tutto. Buon compleanno papà! Si prega di leggere il post

In quel giorno speciale era presente anche Lorenzo Biagiarelli, compagno di Selvaggia da anni in seguito allo scioglimento del matrimonio con Laerte Pappalardo, padre del figlio Leon di 17 anni.
Suo padre era nella sua abitazione di via Baroni a Genova quando ricevette un telegramma commosso.

A volte bastano poche parole, come appassionato e disperato, per descrivere un amore. Poche parole simili a quelle un tempo richieste nei telegrammi, che erano comunicazioni estremamente succinte che contenevano solo l’essenziale.

Selvaggia Lucarelli, scrittrice, blogger, giornalista e conduttrice radiofonica, ha postato sulla sua pagina Facebook un telegramma che apparteneva agli scritti del padre della metà degli anni ’60, quando lui e la madre si innamorarono. Il padre di Nicola Lucarelli risiedeva a Genova, via Baroni, allora frazione di Foce, e il telegramma pubblicato dalla figlia è indirizzato alla residenza genovese.

Poche frasi: “Per favore non uscire. Nadia”.”Il 30 luglio 1966 mia madre mandò un telegramma alla residenza di mio padre a Genova per un malinteso, che pubblico qui. Che tenerezza” ha commentato Selvaggia Lucarelli. Inoltre, spiega: “Mio padre mi ha dato una parte delle lettere d’amore che mia madre gli aveva inviato a metà degli anni ’60.

C’è stato un periodo di difficoltà perché mia madre aveva un fidanzato di lunga data con cui avrebbe dovuto sposarsi. Come con la maggior parte dei bambini, non ho mai saputo molto del loro amore, e leggere le parole appassionate, disperate e poetiche di mia madre mi ha commosso e sorpreso. Sorprendente, soprattutto perché non conoscevo mia madre, romantica e allegra.

Ho assistito alla sua rabbia in numerosi occasioni, rabbia che derivava dalla sua incapacità di ricevere ciò che meritava. Ci sono molti aspetti dei nostri genitori di cui non siamo a conoscenza o di cui non sospettiamo fino a quando non è troppo tardi. E ho imparato di più su di lei leggendo le lettere che ha scritto al mio padre a 20 anni che osservandola a casa fino ai 19 anni».

Selvaggia Lucarelli ha fatto una dolce dedica sociale ai genitori.Nadia, malata di Alzheimer, ha incontrato suo padre fuori dalla casa di cura per la prima volta da molto tempo.
Accanto a una foto dei suoi genitori su Instagram, ha scritto: “Oggi mia madre ha lasciato la RSA per la prima volta”.Ha continuato: “Mio padre si è rasato, si è messo la maglietta e ha preparato il risotto ai frutti di mare con Lorenzo Biagiarelli”.

Selvaggia Lucarelli Genitori

“Poi le ha presentato il suo gatto preferito , hanno visto Fantozzi, le ha mostrato la sua cameretta e le vecchie cravatte appese. Poi è tornata nel suo piccolo città-stato; forse non ricorda nulla, ma crede che sia stata una bella giornata”, ha rimarcato.Non è la prima volta che il giudice di “Ballando con le stelle” menziona la malattia della madre.

In precedenza, tramite i social media, la 47enne aveva dichiarato: “La cresta della malattia si è alzata mentre lei abbassava la sua. Quando ha deciso che un marito di 50 anni non poteva sopravvivere, lui era suo marito. E se sopravvivi, è preferibile non avere ricordi. Noi bambini, mia madre l’ha persa quando non desiderava più ritrovare se stessa. Adesso, a quattro anni dall’esordio della malattia, c’è solo nebbia e paura”.

Selvaggia Lucarelli è stato tra i primi a criticare chi, sui social e non solo, ha accusato i genitori di Nicola Tanturli, un ragazzo di 21 mesi scomparso dalla sua casa nell’alto Mugello e ritrovato due giorni dopo, per quello che avrebbe potuto essere un evento tragico. In un articolo pubblicato su Tpi, il giornalista e influencer ha descritto un drammatico evento familiare e tracciato parallelismi con la storia del giovane Nicola.

“Qualche giorno fa sono andato a trovare i miei genitori, e dopo una conversazione di cinque minuti sul Covid e sullo stato del mondo, mio padre mi ha raccontato che la storia di Nicola, il bambino che si è perso nei boschi del Mugello, lo ha profondamente commosso Perché “alla fine siete tutti miracolosi”, ha detto. Con “tutti” intendeva me e due dei miei fratelli”, dice Lucarelli.

Selvaggia Lucarelli Genitori

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!