Spargi l'amore
Ryan Morto Oggi
Ryan Morto Oggi

Ryan Morto Oggi – Tragicamente, Ryan O’Neal è morto all’età di 82 anni a Los Angeles. Ha interpretato il ruolo principale di Oliver Barrett, un ricco studente di Harvard e giocatore di hockey, nel film Love Story di Arthur Hiller del 1970, interpretato anche da Ali MacGraw. La colonna sonora di Francis Lai per l’acclamato film è stata nominata all’Oscar.

“Mio padre, Ryan O’Neal, è sempre stato il mio eroe”, ha dichiarato suo figlio Patrick in un post sui social media, aggiungendo: “è una leggenda di Hollywood. ” Per denunciare questo, lo ha fatto. Questo è tutto. Negli anni ’70 O’Neal era uno degli attori più famosi al mondo. Ha collaborato con numerosi registi famosi, tra cui Peter Bogdanovich in Paper Moon, che includeva la sua figlia maggiore Tatum, che ha ricevuto un Oscar per il suo ruolo in giovane età. Barry Lyndon, Stanley Kubrick e l’Oscar.

Dai un’occhiata a Mymovies per la biografia completa!

Nativo di Charles Patrick Ryan, Ryan O’Neal Suo padre, Charles ‘Blackie’ O’Neal, era uno scrittore e sceneggiatore con origini irlandesi; sua madre, Patricia O’Callaghan, era un’attrice apparsa in alcuni film ma era conosciuta soprattutto per il suo lavoro teatrale. O’Neal è nato il 20 aprile 1941 a Los Angeles, da genitori entrambi coinvolti nell’industria cinematografica. O’Neal ha iniziato la sua carriera di attore come stuntman per film per la TV.

Ha continuato ad avere piccoli ruoli in spettacoli come General Electric Theatre, The Untouchables, The Virginian e My Three Sons. Nel 2011, ha recitato nel film western Empire, ambientato nel New Mexico. Il ruolo di Rodney Harrington, il ricco figlio del proprietario di una fabbrica, al fianco di Mia Farrow nella soap opera Peyton Place, ha catapultato O’Neal alla fama in televisione.

Ha avuto un breve cameo in The Ranch of Violence, ma il suo debutto sul grande schermo è avvenuto nel I Am Perverse, con la sua allora moglie Leigh Taylor-Young. The Formidables di Michael Winner lo includeva come maratoneta. La colonna sonora di Francis Lai è stata nominata a sette Oscar e alla fine ha vinto per Love Story. Oltre a scrivere la sceneggiatura, Segal ha anche scritto il romanzo più venduto mentre realizzava il film. Un altro sequel del 1978, il racconto di Oliver, che allo stesso modo vedeva O’Neal come vedovo, bombardò al botteghino.

Dopo che il suo matrimonio del 1963-1967 con l’attrice Joanna Moore finì con un divorzio, si risposò con l’attrice Leigh Taylor-Young, e ebbero un figlio. , Patrizio. Anche i loro figli, Gryphon e Tatum, sono artisti. Aveva una relazione a lungo termine con l’attrice Farrah Fawcett, morta nel 2009, e ha divorziato due volte. Dopo una discussione con suo figlio Gryphon nel 2007, è stato arrestato con l’accusa di aggressione e uso negligente di armi da fuoco.

L’anno successivo, è stato nuovamente arrestato nella sua casa di Malibu, in California, insieme a suo figlio Redmont, per possesso di droga. Nel 2006, è diventato un membro del cast della serie televisiva americana Bones, dove interpretava il padre di Temperance Brennan, nonostante la sua scandalosa vita personale. È stato anche guest star in diversi episodi di 90210. Ha dettagliato la sua lunga storia d’amore con Farrah Fawcett nella sua biografia del 2012, Entrambi: la mia vita con Farrah. Speravano che Ryan si riprendesse completamente.

ma non lo ha mai fatto. La notizia della morte di Ryan Poletto mercoledì scorso, alla tenera età di vent’anni, a causa di una malattia dalla quale non aveva scampo, ha suscitato profondo dolore e immensa tristezza in Dolo. I suoi genitori continuavano a credere che si potesse trovare una cura per la malattia, anche se era emerso qualche anno prima. Nel tentativo di esporre il figlio a nuovi trattamenti, è stato ricoverato frequentemente, a volte anche fuori zona.

C’era una straordinaria sincronia tra l’incrollabile impegno dei suoi genitori nell’aiutarlo e l’assenza quasi totale di sua madre. Con il sostegno dei suoi amici, Ryan ha mostrato un enorme coraggio; ha continuato a lottare con forza mentale e non si è mai arreso, e ha instillato questa stessa determinazione nei suoi genitori. Prima che la malattia lo paralizzasse, Ryan era un giovane uomo vivace e talentuoso. Prima all’Arinese, giocava a calcio nella Sambruson.

Dei suoi tempi da esordiente, il presidente Alberto Carraro ricorda: “È una notizia terribile, dice sconvolto e lascia senza parole”. Ryan però si era allenato anche nel karate presso la palestra del maestro Mario Spillare e aveva frequentato i campi scuola ospitati dalla parrocchia di Dolo. Bravo ragazzo, un compagno di classe ha voluto attestare la sua resilienza ricordandolo con tristezza. Aveva risposto con coraggio alle avversità.

Anche il sindaco Gianluigi Naletto, che da tempo era a conoscenza della malattia del ragazzo e aveva frequenti conversazioni con il padre Mao, ha potuto testimoniare l’angoscia della comunità. “Crollò per la forza che aveva e morì” furono le brevi parole pronunciate dal padre sconvolto quando lo contattai nel momento del bisogno.Con il cuore spezzato, la comunità delle Dolomiti e il governo della città si sono uniti per sostenere i cari delle vittime.

Ryan Morto Oggi

Essendo figlia unica, Ryan lasciano anche gli zii Sabrina e Gianni, la nonna Angela, la madre Flo e il padre Mao. Domani, sabato, alle 9.30, si terranno i funerali nella cattedrale di San Rocco. Tom Sizemore, attore di Burbank, California, è morto serenamente mentre dormiva in ospedale. È stato trovato privo di sensi sul pavimento della sua casa di Los Angeles lo scorso 18 febbraio, il giorno in cui lo ha colpito un aneurisma cerebrale.

L’età ufficiale di Sizemore era 61 anni. Thomas Edward Sizemore, un attore, è morto tranquillamente nel sonno oggi al St. Joseph’s Hospital di Burbank. Sono rattristato nel informarlo con il cuore pesante. Charles Lago, il manager, ha aggiunto che suo fratello Paul e i gemelli Jayden e Jagger erano al suo fianco. “I medici avevano informato la famiglia che non c’erano più speranze e avevano raccomandato di optare per la fine della vita”, questo era il suo annuncio martedì scorso.

Tra i suoi ruoli memorabili ricordiamo il sergente Michael Horvarth in Salvate il soldato Ryan, Jack Scagnetti in Natural Born Killers, e il tenente colonnello Danny McKnight. La sua carriera è durata diversi anni. Tra gli altri suoi film ci sono Pearl Harbor e Heath. Il regista Michael Mann, lo scrittore Peter Hyams, il direttore della fotografia Carl Franklin, il produttore Oliver Stone, il regista Ridley Scott e il regista Michael Bay erano tra i suoi collaboratori.

Ha goduto di un decennio di successo negli anni ’90, ma questo è stato oscurato dalle accuse di violenza domestica e droga. dipendenza. Nel 2007 ha ricevuto una pena detentiva di 16 mesi per possesso di metanfetamine. Ulteriori accuse di aver molestato una ragazzina di 11 anni sul set nel 2003 sono emerse nel 2017, in concomitanza con l’ascesa del movimento #MeToo. Non ha dovuto affrontare alcuna accusa relativa a tale questione. Ha fatto un’apparizione quello stesso anno a Twin Peaks. Dalle umili origini, sono salito a grandi altezze.

Possedevo la villa del valore di milioni di dollari, l’auto sportiva e il ristorante di cui io e Robert De Niro eravamo comproprietari. Sulla base di ciò che Tom Sizemore ha affermato nella sua biografia del 2013, Miraculous I Got Out of There, ora non ha più nulla. La star, che ha raggiunto il suo apice come attore in Salvate il soldato Ryan, è morta venerdì in un ospedale di Burbank, in California. Il 18 febbraio, prima dell’alba, ha subito un aneurisma cerebrale nella sua casa di Los Angeles.

Aveva 61 anni. Insieme al suo lavoro in Salvate il soldato Ryan, l’attore era salito al livello dell’élite di Hollywood, appena dietro le grandi star, con ruoli in film come Heat, diretto da Michael Mann, e Natural Born Killers, diretto da Oliver Stone. Un tempo era un musicista di successo, ma la sua carriera precipitò in picchiata, finì in bancarotta e fu accusato di abusi sessuali. La verità è che gli piaceva recitare non solo sul set.

Con una madre politica e un padre avvocato/filosofo, Tom Sizemore non è nato “quasi dal nulla” dopo essere nato a Detroit il 29 novembre 1961. Tuttavia, ha iniziato la sua carriera come attore, ottenendo il suo ruolo da protagonista nel film acclamato dalla critica La reliquia. Le buffonate edonistiche dell’attore fuori dallo schermo alla fine hanno messo in ombra la sua stellare carriera di attore.

La droga è la sua rovina; La dipendenza dell’attrice Maeve Quinlan inizia quando ha 15 anni e alla fine la porta a chiedere il divorzio nel 1999, dopo un breve matrimonio durato tre anni. Ma sono state le sue capacità di recitazione a portarlo nei guai nel 2005, quando la Vivid Entertainment ha pubblicato The Tom Sizemore Sex Scandal, un video audace che mostra Sizemore fare sesso con più donne; l’ereditiera negò categoricamente l’accusa, affermando che si trattava di un tentativo di aumentare le vendite.

L’ex “signora di Hollywood” Heidi Fleiss, che all’epoca era la sua ragazza, era stata condannata per abusi domestici dal 2003. Se un uomo in libertà vigilata fallisce una test antidroga troppe volte, dovranno affrontare il carcere. Seguono una serie di arresti, tra cui uno per possesso di metanfetamine, un altro per “vari narcotici illegali” a Burbank e accuse di diffamazione contro Elizabeth Hurley, la sua ex fidanzata, che accusava di avere una relazione con Bill Clinton.

Prigione e set, amore e dipendenza. È morto Ryan O’Neal, attore americano di 82 anni. Era noto per i suoi ruoli in film classici come “Love Story” e “Daddy Send You Alone?” così come la sua famigerata e controversa storia d’amore con Farrah Fawcett, durata decenni. Il figlio di Ryan O’Neal ha rivelato la notizia della morte di suo padre in un post sui social media. A dire il vero, non è mai stata così brutta, ma eccoci qui.

Ryan Morto Oggi
Ryan Morto Oggi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!