Robin Williams Malattia

Spargi l'amore
Robin Williams Malattia
Robin Williams Malattia

Robin Williams Malattia – Williams, Robin McLaurin Era un attore, comico e doppiatore americano che ha vissuto da Chicago, Illinois, a Paradise Cay, Bahamas, l’11 agosto 2014. Si è formato in teatro ed è diventato famoso in televisione alla fine degli anni ’70 e primi anni ’80 come l’alieno Mork nella sitcom Mork & Mindy. Successivamente, tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni 2000, ha raggiunto l’apice della popolarità come protagonista, recitando in numerosi film che gli sono valsi l’appellativo di “interprete di commedia travolgente e fulminante”, nonché “un attore intenso e misurato in ruoli meno divertenti.”

È stato nominato all’Oscar per i ruoli di Adrian Cronauer in Good Morning, Vietnam di Barry Levinson, del professor John Keating in The Fugitive Moment di Peter Weir e di Henry Parry Sagan in The Legend of the Fisher King di Terry Gilliam. Ha vinto il premio nel 1998 per il ruolo dello psicologo Sean McGuire in Will Hunting di Gus Van Sant, in cui ha recitato insieme a Matt Damon e Ben Affleck.

Era noto soprattutto per i suoi ruoli in film di famiglia, come l’avventuroso Uncino – Capitan Uncino e Jumanji, così come la commedia umoristica ma anche drammatica Mrs. Doubtfire – Mammo forever e Patch Adams, così come i thriller One Hour Photo e Insomnia, entrambi rilasciati nel 2002.

Pur mantenendo la sua capacità di adattarsi a una varietà di ruoli, ha affrontato la sfida di essere stato in gran parte dimenticato dal pubblico e di ricevere pochi consensi dalla critica negli ultimi anni. È riemerso agli occhi del pubblico interpretando il presidente Theodore Roosevelt nella trilogia di La notte al museo al fianco di Ben Stiller. Williams, che soffriva da tempo di problemi di salute, si è suicidato l’11 agosto 2014, all’età di 63 anni, poco dopo la diagnosi di una grave malattia neurologica. Il 21 luglio 1951, Robin McLaurin Williams è nato al St. Luke’s Hospital di Chicago da una famiglia benestante di origini inglesi, scozzesi e francesi. Robert Fitzgerald Williams, suo padre, era un dirigente della Ford Motors e Laurie McLaurin, sua madre, era una modella Jackson.

Tuttavia, a causa del loro duro lavoro, che richiede lunghi viaggi e pendolarismo, sia Robert che Laurie non erano in grado di prendersi cura del piccolo Robin, quindi il bambino è stato consegnato alla nonna materna, Amelia, un’ex attrice di teatro, per una parte significativa del suo infanzia.

Nel frattempo, notando la timidezza “estrema” del figlio, i suoi genitori decisero di portarlo da uno psicologo quando aveva circa 7 anni, il quale, ignaro della Williams, violentò e aggredirà sessualmente Robin durante le sessioni “private” per i successivi quattro anni. . Robin, traumatizzato dalla brutalità, non lo disse a nessuno. Per fortuna sua nonna Amelia, osservando come la terapia lo avesse aiutato, ne scrisse nel 1962. Invece di fargli del bene, lo rendeva sempre più taciturno e introverso; è riuscito a convincere il nipote a raccontargli la storia dei quattro anni precedenti, e poi ha interrotto le sedute di psicologia per introdurlo in un mondo che la donna conosce molto bene: il teatro, che è diventato presto una sua grande passione.

Robin Williams Malattia

La famiglia Williams si trasferì in California nel 1967 e lì Robin si diplomò al liceo nel 1971. Successivamente, si iscrisse alla Facoltà di Scienze Politiche del Claremont College, dalla quale abbandonò quasi immediatamente per perseguire la sua passione per il teatro presso la famosa Juilliard School di New York, dove ha avuto come insegnante l’attore John Houseman. Si è fatto un nome come mimo in alcuni spettacoli, ma disprezzò la vocazione di “attore muto” e si trasferì in California, a San Francisco, dove iniziò una vera e propria carriera di attore teatrale. Nel 1977, è apparso in un breve ruolo di Mork in un episodio del telefilm Happy Days e ha ricevuto una proposta da Garry Marshall per interpretare il protagonista extraterrestre della serie televisiva Mork & Mindy. Il ritratto di Robin del personaggio, che ha interpretato dal 1978 al 1982, gli è valso il plauso internazionale. Anche il saluto caratteristico del personaggio, che consisteva nell’allargare le dita e gridare Na-no Na-no, è stato immediatamente riconosciuto tra i terrestri.

Williams è apparso in una serie di cabaret negli anni ’80, oltre a tre episodi speciali di Off The Wall della HBO, An Evening with Robin Williams e Robin Williams: Live at the Met. Il suo lavoro in piedi è stato cruciale per il suo avanzamento di carriera, come si è visto dal suo spettacolo personale Robin Williams Live a Broadway. Nella lista dei 100 migliori attori stand-up di tutti i tempi di Comedy Central, si è classificato terzo.

Popeye – Popeye, diretto da Robert Altman, è stato il suo primo ruolo cinematografico di successo, che ha interpretato nel 1980. Sebbene il film non sia stato un successo commerciale, l’attore ha recitato in Il mondo secondo Garp di George Roy Hill, basato su John L’omonimo romanzo di Irving, in cui ha recitato insieme a Glenn Close due anni dopo.

Successivamente, ha recitato in Mosca a New York di Paul Mazursky, in cui ha interpretato Vladimir Ivanoff, un sassofono russo in tournée a New York, come poliglotta.t che parlava russo, francese e spagnolo oltre all’inglese.

Nel 1987, ha debuttato a Hollywood in Good Morning, Vietnam di Barry Levinson, in cui interpretava Adrian Cronauer, un soldato americano che lavora come deejay per la stazione radio dell’esercito americano, ascoltata ogni giorno dai soldati in Vietnam. La prima nomination all’Oscar di Williams è arrivata grazie alla sua libertà di improvvisare. Non ha vinto il premio, ma ha ricevuto una nomination ai Golden Globe.

Nel 1989, ha interpretato il professor John Keating, un insegnante testardo, rivoluzionario e non convenzionale in un liceo vecchio stile e conservatore, in The Fleeing Moment di Peter Weir, per il quale ha ricevuto la sua seconda nomination all’Oscar. L’attore ha anche ottenuto il favore della critica, che in precedenza lo aveva visto come attore comico per film di genere, grazie a questa interpretazione in un ruolo cupo.

Robin Williams Malattia
Robin Williams Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!