Quanto è Alto Mattia Binotto

Spargi l'amore
Quanto è Alto Mattia Binotto
Quanto è Alto Mattia Binotto

Quanto è Alto Mattia Binotto – L’attuale team principal della Scuderia Ferrari, l’ingegnere italo-svizzero Mattia Binotto, è originario di Milano, in Svizzera. Per succedere a Maurizio Arrivabene, SPA è la sezione corse della Ferrari e la squadra che partecipa alla Formula 1. È stato assunto a gennaio 2019. In onore del loro stemma aziendale, sono stati soprannominati “Il Cavallino Rampante”. Nonostante sia nato in Svizzera, i suoi genitori sono nati e cresciuti in Italia.

Ha una laurea in ingegneria meccanica presso l’Università degli studi di Modena e una laurea magistrale presso la stessa università. Oltre al suo patrimonio netto di $ 5 milioni, Binotto gode di uno stile di vita lussuoso e della proprietà di una casa a Modena, in Italia, dove c’è una collezione di molte auto di fascia alta nel suo garage. Mattia Binotto Altezza non è stato rivelato al mondo in generale poiché voleva mantenere segrete alcune informazioni personali su se stesso.

Dalla coppia sono nati Chiarra e Marco, i suoi figli dal matrimonio con Sabina Binotto. Il Team Principal della Scuderia Ferrari, Mattia Binotto, è un ingegnere e amministratore sportivo italiano. È nato a Losanna, in Svizzera, da genitori reggiani, ed è cresciuto lì. Il Politecnico federale di Losanna gli ha conferito il diploma di ingegneria meccanica nel 1994.

Nel 1995 ha conseguito la laurea magistrale in ingegneria automobilistica presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia “Enzo Ferrari”. Quando è entrato alla Scuderia Ferrari nel 1995, ha lavorato come ingegnere motorista nel reparto prove. Dal 1997 al 2003 ha fatto parte dei successi del team di Formula 1 durante il periodo Schumacher sotto la guida di Luca di Montezemolo e Jean Todt.

Nel 2004 diventa Ingegnere motori da corsa, nel 2007 Capo ingegnere corse e montaggio, nel 2009 diventa responsabile motore e operazioni KERS con Paolo Martinelli, poi vicedirettore motori ed elettronica con Luca Marmorini, infine direttore del dipartimento power unit nel 2014, per volontà del presidente Sergio Marchionne: il manager italo-canadese lo aveva scelto come responsabile di riferimento e referente personale, convinto da tt

Il 27 luglio 2016 è stato nominato nuovo direttore tecnico della Ferrari, succedendo a James Allison nella posizione. Maurizio Arrivabene si dimette dalla carica di Team Principal della Scuderia Ferrari il 7 gennaio 2019. Manterrà entrambe le posizioni per alcuni mesi prima di lasciare il ruolo di direttore tecnico al Gran Premio di Monaco 2019.

La coppia ha due figli ed è sposata con Sabina. È residente sull’Appennino reggiano, nella frazione di Selvapiana nel comune di Canossa. L’anno successivo si è laureato in ingegneria automobilistica al Politecnico di Losanna. Entrato in Scuderia Ferrari nel 1995, ha lavorato come ingegnere motorista per il test team fino al 2003.

Dal 2004 al 2009 è stato responsabile operativo del Dipartimento Motori del KERS nonché ingegnere capo del dipartimento per le corse e l’assemblaggio. Per la Power Unit, Binotto è stato promosso a Direttore Generale dopo la nomina a Vice Direttore Motori ed Elettronica nell’ottobre 2013 .La sua nomina a nuovo Direttore Tecnico della Scuderia Ferrari è stata annunciata il 27 luglio 2016.

Il suo nuovo titolo è “Amministratore Delegato Gestione Sportiva e Team Principal Scuderia Ferrari”, che assumerà il 7 gennaio 2019. Per molto tempo la vita professionale di Mattia Binotto è stata intrecciata con quella della Ferrari. A quel punto divenne membro della famiglia Modenese.

Mattia Binotto si sta giustamente vendicando nel 2022 dopo aver ricevuto tremende critiche. Un importante risultato del team principal della Ferrari è stato quello di mantenere l’unità mentre i risultati della squadra erano tutt’altro che all’apice della sua fama. Da quando Maurizio Arrivabene è stato estromesso bruscamente nel gennaio di quest’anno, Binotto è stato il principale della squadra. Dopo le prime battute d’arresto del periodo ibrido, Sergio Marchionne ha incaricato l’amministratore delegato di Philip Morris di riformare l’azienda.

Arrivabene e il suo team sono stati determinanti nel rilanciare la lotta della Ferrari con la Mercedes riportando Sebastian Vettel in cima alla classifica mondiale sia nel 2017 che nel 2018. Dopo la morte di Marchionne, era giunto il momento per la famiglia Ferrari di fare una scelta futuro della squadra.

Arrivabene è stato rimosso senza intoppi ed è stato invece promosso Mattia Binotto, che in precedenza aveva ricoperto la carica di direttore tecnico. Molti erano contrari al trasferimento, e i primi anni non hanno fatto molto per sfatare queste voci, ma le cose sono cambiate di recente. La sua data di nascita è il 3 novembre 1969 a Losanna, in Svizzera, e tra pochi mesi compirà 53 anni. Cresciuto nel cantone francese della Svizzera, dove i suoi genitori erano originari di Reggio Emilia, Mattia ha completato la sua formazione anche lì.

Quanto è Alto Mattia Binotto

Si è laureato in ingegneria meccanica al Politecnico federale di Losanna nel 1994. Ha poi conseguito un master in aingegneria automobilistica presso la facoltà di ingegneria Enzo Ferrari dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dove si è immerso nel mondo automobilistico.

Mattia Binotto realizza la sua ambizione di una vita nel 1995 quando si unisce alla Ferrari nella fase di restauro del team di F1 dopo un decennio e mezzo senza un campionato del mondo. Il suo primo lavoro in F1 è stato con il team di Losanna F1, dove ha lavorato come ingegnere dei motori dal 1997 al 2003.

Le vittorie dell’era Michael Schumacher sotto la guida di Luca Cordero di Montezemol o Jean Todt facevano parte di quel tempo. Come ingegnere di motori da corsa nel 2004, è stato promosso a capo ingegnere, corse e assemblaggio nel 2007, dove rimane ora.
Con l’introduzione del KERS nel 2009, la Ferrari ha puntato molto sui motori ibridi, ma con scarso successo.

Sergio Marchionne ha nominato Binotto direttore del reparto power unit nel 2014, dopo essere salito ai ranghi della Gestione Sportiva. Erano convinti dal successo di Binotto nel campionato 2015 che fosse la persona giusta per essere un manager di riferimento e un referente personale per il loro manager italo-canadese.

Quanto è Alto Mattia Binotto
Quanto è Alto Mattia Binotto

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!