Spargi l'amore
Pugile Morto
Pugile Morto

Pugile Morto – Simiso Buthelezi, un pugile sudafricano che ha gareggiato nel fine settimana a Durban, è morto dopo aver subito un’emorragia cerebrale. Il pugile sudafricano Simiso Buthelezi è morto per un’emorragia cerebrale dopo un combattimento nel fine settimana a Durban. Durante l’incontro per il titolo WBF All Africa Lightweight di domenica, il Il 24enne si è scontrato con il connazionale Siphesihle Mntungwa, ma dopo che Buthelezi ha iniziato a sferrare colpi a vuoto, la battaglia è stata interrotta.

Durante il combattimento, Simiso è stato visto crollare alle corde e poi dirigersi verso un angolo vuoto per riprendere il combattimento con il vuoto. Dopo una breve pausa, l’arbitro ha interrotto il gioco e Buthelezi è caduto a terra. Dopo aver scoperto un’emorragia cerebrale, è stato portato d’urgenza in ospedale e messo in coma indotto. Bheki Mngomezulu, l’allenatore di Buthelezi, ha riferito di essere in ottima salute prima della partita.

Per capire meglio come sia stato danneggiato il pugile, che stava appena iniziando la sua professione, l’associazione di boxe sudafricana ha avviato un’indagine. Alla fine della partita, era imbattuto e non aveva preso pugni particolarmente pesanti. Quando una tragedia colpisce una famiglia, non è raro che il dolore continui dopo la morte di una persona cara. Potrebbe esserci qualcuno il cui destino è segnato per tutta la vita in modo simile da quello a cui ha partecipato o assistito nella parte della storia che rimane nell’ombra. Potrebbe aver causato qualunque cosa alcuni affermano che ha fatto. Siphesihle Mntungwa, il pugile sudafricano che domenica ha combattuto contro il connazionale Simiso Buthelezi per il titolo africano dei pesi leggeri a Durban, è nel mezzo di un’estenuante sessione di allenamento.

Per la prima volta nella storia della boxe, Buthelezi è apparso completamente disorientato dopo aver spinto Mntungwa fuori dalle corde nel decimo e ultimo round. Quando il combattimento è ripreso, è apparso completamente disorientato, voltando le spalle al suo avversario e iniziando a prendere a pugni verso un angolo dove c’era un pugile fantasma, evidente conseguenza del danno al suo cervello.

Non appena l’arbitro ha riconosciuto che stava succedendo qualcosa di terribile, la partita è stata prontamente interrotta. Buthelezi aveva perso conoscenza poco dopo ed è stato portato in ospedale, dove i medici hanno scoperto che aveva avuto un’emorragia cerebrale ed era diventato inoperabile. I medici hanno affermato: “Devi semplicemente pregare per un miracolo”. Il pugile sudafricano di 24 anni è morto poche ore dopo essere stato ricoverato in ospedale e non ha mai ripreso conoscenza.

A peggiorare le cose per il suo avversario, la prematura scomparsa di Buthelezi lo ha portato a considerare l’autolesionismo a causa delle accuse schiaccianti che aveva ricevuto. Dopo essere stato bollato come assassino, Mntungwa ha rivelato di essere finito in un abisso: “In seguito al ricovero di Simiso, sono stato bersaglio di feroci attacchi online. Dalla sua morte, le cose sono diventate molto più difficili”, dice a Sowetan Live.

“Mntungwa disse, fumante appassionatamente, “Non ce la faccio più. Ho solo un’opzione rimasta: mi ucciderò”. Anche alcuni dei miei vicini si sono rivolti ai social media per fare commenti sprezzanti su di me. Non c’è niente che io possa fare per tenermi al sicuro ora. Simiso non è stato ucciso da me. Anche se eravamo in un incontro di boxe, non era né la vita né la morte per nessuno dei due: vincere il titolo, che speravo avrebbe avuto un impatto positivo sulla mia vita e su quella della mia famiglia, era il mio unico obiettivo.

Pugile Morto

Solo a casa, quando sono con mio nipote, mia zia e i suoi figli, riesco a portare a termine il mio lavoro. Mia madre è morta quando avevo quattro anni e, sebbene mio padre sia ancora vivo, non siamo più in sua presenza. Quindi, vincere il titolo avrebbe migliorato la mia situazione finanziaria, ma sono stato bollato come un assassino, e potrei essere stato io a morire”, è a.

“La famiglia di Simiso, come molti altri, è indubbiamente in difficoltà, dato che aveva appena terminato gli studi superiori. Inoltre, è possibile che la sua famiglia abbia venduto le proprie mucche per assicurarsi che completasse gli studi. Nonostante quanto sia stato difficile, l’ho fatto non andare a quella lotta con lo scopo di ucciderlo “Mntungwa è finito. Se l’autopsia mostra che è innocente, “non dovremo nemmeno assistere alla sepoltura perché siamo terrorizzati”, ha detto il suo allenatore. Poiché gli esperti ritengono che la morte di Buthelezi non sia stata causata dal combattimento finale, ma dalle ferite accumulate nel tempo, hanno ipotizzato che fosse più di un terribile epilogo della partita. In ogni caso, il costo della boxe è ancora una volta elevatissimo.

La causa della morte di Simiso Buthelezi è stata un’emorragia cerebrale, secondo il suo sito web ufficiale. Aveva girato il mondo con il film di un pugile sudafricano che stava colpendo un avversario immaginario ignorando quello reale, in un apparente stato di disordine. Siphesihle Mntungwa e Buthelezi erano in lizza per il titolo della World Boxing Federation All Africa.

Durante il decimo round, Buthelezi, che era stato il favorito pre-partita, aveva iniziato a sferrare pugni senza senso contro un avversario fantasma. La lotta era stata subito interrotta dall’arbitro, che ha poi inviato il pugile in ospedale per ulteriori valutazioni.I medici avevano scoperto un’emorragia cerebrale e avevano deciso un coma farmaceutico come la migliore linea d’azione.

Prima del combattimento, l’allenatore di Buthelezi, Bheki Mngomezulu, ha ribadito che il suo combattente era in ottime condizioni fisiche. Boxing South Africa ha, tuttavia, annunciato l’inizio di un’indagine per valutare se tutto è andato liscio durante la fatale gara di boxe attraverso una commissione medica indipendente. Buthelezi è diventato professionista nel 2019 e ha vinto tutti e quattro i suoi incontri, inclusi due knockout. La storia di Simiso Buthelezi ha un finale tragico. Le immagini del pugile sudafricano che, durante una battaglia contro Suphesivile Mutunguia, ha iniziato a prendere a pugni un avversario “fantasma” nel decimo round, hanno scioccato il mondo.

Pugile Morto
Pugile Morto

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!