Spargi l'amore
Morto Er Patata
Morto Er Patata

Morto Er Patata – Roberto Brunetti, meglio conosciuto nel panorama cinematografico italiano come “Er Patata”, è stato trovato morto nella sua residenza tiburtina. Pochi giorni fa ha festeggiato il suo 55° compleanno. Gli agenti del Commissario al Salario, coadiuvati dai vigili del fuoco e dal 118, hanno deciso di entrare nella residenza venerdì sera alle 22:30. dopo aver ricevuto una richiesta di soccorso dal partner di Brunetti, preoccupato di non essere stata in grado di contattarlo.

Un uomo illeso è stato scoperto mentre dormiva sul suo letto, il suo corpo senza vita lasciato in agguato. Al momento, non ci sono prove che la morte sia stata causata da qualsiasi tipo di violenza nella residenza. A questo punto è stata disposta l’autopsia dal procuratore locale, che ora ha preso possesso della residenza per accertare le circostanze dietro i decessi.

Gli investigatori hanno scoperto tracce di cocaina e hashish in casa, ma attualmente stanno setacciando il contenuto. Centinaia di parole di shock e cordoglio sono state espresse sui social media da amici, colleghi e fan dell’attore dopo l’annuncio. Brunetti, originario di Roma, è diventato famoso in commedie come “Fuochi d’artificio” di Leonardo Pieraccione e “Paparazzi” di Neri Parenti, ma la sua apparizione più nota è quella di Aldo Buffoni in “Romanzo Criminale” di Michele Placido, un film sulla Banda della Magliana.

È stato a lungo associato alla defunta attrice Monica Scattini. Anche dopo la morte, ci sono ancora domande a cui è necessario rispondere. All’età di 55 anni, l’attore romano Roberto Brunetti, noto soprattutto per il ruolo iconico di Aldo Buffoni in “Romanzo Criminale”, è morto sabato 4 giugno nel suo letto. Dopo che sono state scoperte tracce di droga nella casa di Brunetti, la polizia di Roma e la procura della città hanno deciso di andare a fondo delle cose.

Il personaggio di Brunetti, “Er Patata”, è diventato famoso nella commedia degli anni ’90 dopo aver debuttato come attore in “Fuori dell’Artificio” di Leonardo Pieraccioni nel 1997. “Paparazzi”, “Sexy Comedy” e “Il ritorno della spazzatura” erano in arrivo i prossimi tre film di Neri Parenti. Nel 2005, il film di Michele Placido “Romanzo Criminale”, in cui interpretava il criminale “Er patata”, gli ha portato fama internazionale.

Negli ultimi anni la sua vita era peggiorata e aveva già sperimentato le sue prime battute d’arresto nel 2017. Aveva sempre voluto tornare al cinema, ma ora che la sua attività nel settore ittico era fallita, non poteva permettersi di farlo . La procura e la polizia di Roma stanno ora indagando sulla sua morte. In casa sono stati scoperti coca cola e marijuana. Gli agenti di polizia di Salario hanno anche sequestrato il telefono dell’attore, che hanno usato per indagare sui suoi contatti più recenti e vedere se c’erano indizi che potessero aiutarli a ricostruire le ultime ore dell’attore.

La Procura di Roma disporrà nelle prossime ore l’autopsia per accertare le cause della morte. Roberto Brunetti, meglio conosciuto con il nome d’arte Er Patata, è stato trovato morto domenica nella sua residenza romana. Il corpo di un uomo di 55 anni è stato scoperto ieri sera dai carabinieri del San Lorenzo a Roma, disteso supino sul letto di via Arduino.

Morto Er Patata

La polizia non ha trovato prove di violenza fisica o effrazione nella residenza. Durante il sopralluogo della polizia sono state però scoperte quantità di hashish e cocaina: è quindi da stabilire se i narcotici abbiano portato alla morte. Sul corpo dell’attore è stata richiesta l’autopsia mentre gli agenti Salario indagano. È stato il compagno costante di Brunetti nei suoi sforzi per avvertire la polizia ei vigili del fuoco.

È noto soprattutto per il suo ruolo nelle commedie di successo ‘Fuochi d’artificio’ e ‘Paparazzi’ alla fine degli anni Novanta, ma è apparso anche in film più seri come ‘Fatti della banda della Magliana’ e ‘Romanzo criminale’, entrambi di che trassero ispirazione dalle attività della banda della Magliana. Dall’uscita di “The Red and the Blue” nel 2012, non è apparso in un cinema.

Brunetti gestiva una pescheria a Roma fallita dopo essere stata legata per 16 anni a Monica Scattini. Nel 2019 si è scoperto che aveva lanciato una petizione per tornare sui set: “Vivo di reddito di cittadinanza, aiutami”, ha affermato. La tossicodipendenza si è infiltrata nella sua storia recente. Da allora è stata sporta contro di lui l’accusa di possesso di droga.

Il corpo dell’attore Roberto Brunetti è stato ritrovato nella sua residenza romana di via Arduino. Quando morì, era conosciuto come “Er Potato”. Brunetti è stato trovato morto alle 22:30. venerdì 3 giugno. In via Arduino sono intervenuti vigili del fuoco e carabinieri del Distretto Salary e della Questura di San Lorenzo.

Inizialmente l’allarme è stato lanciato dal coniuge dell’attore, che non è riuscito a raggiungerlo tramite telefono. Brunetti non ha nemmeno risposto al citofono del suo appartamento vicino a piazza Bologna quando abbiamo bussato alla porta. In posizione supina, coperto da un lenzuolo, è stato scoperto il corpo dell’attore. Il corpo è ora nelle mani delle forze dell’ordine, ma non c’erano prove di abusi su di esso. Ricostruire la dinamica della morte richiederà l’attesa per le prossime ore.

Whit L’account Whatsapp di Roberto Brunetti non veniva visitato da molto tempo, il suo compagno ha chiamato il 112. Se tutto fosse andato secondo i piani, il corpo sarebbe stato completamente illeso e l’appartamento sarebbe stato immacolato. Per determinare l’esatta causa della morte, verrà eseguita un’autopsia sul corpo. Nell’appartamento sono state scoperte anche una serie di sostanze illegali, tra cui hashish e cocaina. Per la prima volta dalle sue recenti interviste, gli era chiaro che avvicinarsi alla droga era stata la decisione sbagliata.

Monica Scattini e Roberto Brunetti hanno avuto una lunga storia d’amore che si è conclusa nel 2011. Ha postato un omaggio all’attrice su Fanpage quando è scomparsa il 4 febbraio 2015. it: “Era un individuo allegro e divertente”, ricorda il testimone . Siamo stati benissimo insieme. Non abbiamo mai litigato, ma l’amore è peculiare e non si può sempre decidere di restare con qualcuno che amano per il resto della propria vita.

Morto Er Patata
Morto Er Patata

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!