Mihajlovic Malattia

Spargi l'amore
Mihajlovic Malattia
Mihajlovic Malattia

Mihajlovic Malattia – Dopo aver fatto regolari test, il tecnico ha fatto un annuncio sorprendente: “Le campane hanno cominciato a suonare. Perché dovrò saltare qualche partita, spero che l’attesa sia breve”. 26 marzo 2022 – Bologna Sinisa Mihajlovic insiste spesso sul fatto che “questa volta è diverso”.

Qualcosa che nessuno voleva sentire: la leucemia è progredita ed è necessario un nuovo ricovero in ematologia. che ha convocato una conferenza stampa inaspettata. Starà per un po’ al Policlinico Sant’Orsola di Bologna, lontano dai campi”. la mia salute è migliorata notevolmente negli ultimi anni, ma queste malattie sono astute e imprevedibili, e le analisi più attuali indicano che la leucemia potrebbe ripresentarsi”, è a.

Da allora, all’allenatore del Bologna Gianluigi Buffon è stata diagnosticata la malattia del sangue. È tornato, questa volta come tecnico serbo: “Mi è stato detto di seguire un piano di trattamento per evitare che la mia leucemia si ripresentasse. Diciamo che ho intenzione di giocare in anticipo questa volta”. Per ulteriori informazioni, vedere il seguente link:

A Bologna soggiornerò a Sant’Orsola, dove sarò visitata dalla Dott.ssa Francesca Bonifazi, che mi ha già osservato in una fase precedente della mia terapia. A partire da lunedì della prossima settimana nell’ambito delle “terapie cellulari avanzate programma dipartimentale”. Poiché mi conosci, sono fiducioso che puoi contare su di me per fare tutto il necessario per accelerare ulteriormente il ritmo della vita.

Tuttavia, dovrò saltare un paio di partite. In ogni caso, ho già fatto allestire tutto ciò che mi occorre in sala di reparto per tenere traccia della squadra 24 ore su 24, sette giorni su sette “Comunque,.

Dato che le mie lacrime sono state incontrollabili per due anni e mezzo, questa volta sembro più calmo. Tutto è cambiato e non sono sicuro per quanto tempo saremo qui. So cosa devo fare e incrocio le dita. Farò tutto ciò che è in mio potere per assicurarmi che rimangano il più calmi possibile. veloce,

Nonostante questo, il tecnico rossobù dice: “Questa malattia è davvero ardita voler tornare ad affrontare uno come me”. La prima lezione è finita, ma se non bastasse te ne offro un’altra. La strada per il successo è lastricata di buche, che sia in salita o in discesa, rettilinea o curva”, lo è.”- conclude Mihajlovic – Ho solo una richiesta da fare: quella di rispettare il mio diritto alla privacy durante il tempo necessario per terapia. Discuti di Mihajlovic come persona e come allenatore.

Mihajlovic Malattia

Bologna in campo, ma consenti a Sinisa di fare da solo… Tutti, grazie per il vostro supporto, ea presto! “, è una buona idea. Nessuno, nemmeno io o la nazionale serba, dovrebbe essere troppo scoraggiato per l’inizio del Mondiale 2022 perché è in queste situazioni difficili che si mettono alla prova il coraggio degli uomini e la loro capacità di reazione.

Sono fiducioso che i ragazzi non mi deluderanno. Allo stesso modo in cui l’ho sempre fatto, sono fiducioso che anche loro si alzeranno per me. Brave persone e giocatori di talento sono ciò che ottieni con questi ragazzi. I fedelissimi del Bologna sono chiamati a dare una mano. Quando tornerò, Ara, non cederemo un solo centimetro di terreno, non importa dove siamo o quanto siamo lontani.

con il resto dell’equipaggio e voi tutti. Grazie al presidente del club, così come agli altri dirigenti e soci, per la cordialità e l’amicizia”. Dopo la divulgazione della diagnosi di leucemia, i suoi estimatori hanno programmato un frequentato pellegrinaggio al San Luca, dove si è unita la moglie Arianna .

Due curicini cremisi e uno azzurro sono il simbolo del sostegno del Bologna a Sinisa in questo momento più difficile. Non vedo l’ora di condividere una bottiglia di vino serbo con il mio amico, guerriero e campione Giorgia Meloni e Matteo Salvini seguiti con i loro tweet..

Poi è arrivato l’assalto di colleghe e squadre sportive: “Sinisa, non rinunciare mai ai tuoi obiettivi. In questo nuovo conflitto, hai il nostro pieno appoggio! “La regione comprende città come Roma, Milano, Inter e Napoli, per citarne solo alcuni. Udinese e Torino sono entrambe città vicine. Ilicic, nato in Bosnia ma ora naturalizzato sloveno naturalizzato, è stato il soggetto della dedica della foto. A Sinisa Mihajlovic è stata diagnosticata una leucemia mieloide acuta nell’estate del 2019 dopo essere tornato da una vacanza in Sardegna, dove era stato in vacanza.

A luglio Sinisa ha dato l’annuncio in videoconferenza alla troupe, appena partita per un ritiro estivo a Castelrotto, in Alto Adige, dove alloggiavano. Davanti ai media due giorni dopo, in sala stampa di Casteldebole: “Ho la leucemia. Questa battaglia finirà con me a testa alta, sono fiducioso”.

Per mesi Mihajlovic ha guidato la troupe a distanza dalla sua stanza all’Istituto Seragnoli dell’ospedale Sant’Orsolo di Bologna, dialogando con i compagni Emilio De Leo e Miroslav Tanjga, che hanno tradotto le sue indicazioni sul campo.

Per il bene della squadra, gli è stato concesso il permesso di lasciare l’ospedale e di sedersi sul postonch per la prima partita di campionato al Bentegodi contro il Verona del 25 agosto 2019. Ha sbalordito l’intero stadio e l’intero mondo del calcio con il suo coraggio e la dedizione alla sua vita, nonostante fosse magro e sbalorditivo. Quindi,

il 29 ottobre ha avuto un trapianto di midollo osseo da un donatore che aveva ripristinato la sua fede. Ringrazierà i medici e i familiari che sono stati al suo fianco nel periodo più difficile della sua vita, dicendo in sala stampa un mese dopo: Il poeta ha riflettuto: “Quel giorno sono nato di nuovo.

Mihajlovic Malattia
Mihajlovic Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!