Mariella Milani Data Di Nascita

Spargi l'amore
Mariella Milani Data Di Nascita
Mariella Milani Data Di Nascita

Mariella Milani Data Di Nascita – C’era un’autrice, giornalista e artista italiana di nome Milena Milani. Nasce a Savona nel 1917 e vive in una struttura all’avanguardia per l’epoca al numero 6 di via Quattro Novembre, che si affacciava sugli impianti ferroviari sul fiume Letimbro. Il padre agronomo, Tullio Milani, era originario di Livorno. Anna Antonione, sua madre, è nata e cresciuta a Dogliani. Parigi, Londra, Milano, Firenze e Roma.

Hai affermato in numerose occasioni di essere stata battezzata Milena perché ti avrebbero chiamata “Lenin” se fossi nato maschio. Savona è il luogo in cui Milani termina la sua formazione presso l’Istituto magistrale e si laurea. E poi si è iscritto all’Università La Sapienza di Roma. Dal 1941 insegna poesia come lettrice ai Littorali di Sanremo. Collabora con articoli sull’arte della guerra e la gioventù femminile universitaria tedesca al Guf.

Roma fascista, dove è una presenza viva. Tuttavia, le sue interazioni con Benito Mussolini e il movimento fascista nel suo insieme si sono inasprite dopo che ha iniziato a fare viaggi regolari nella terza sala del Caffè Aragno a Roma. Inoltre, si unisce a un gruppo di studenti guidati da Giuseppe Ungaretti e Corrado Alvaro nell’occupazione di un giornale fascista in via del Tritone. Made in Italy e hai discusso della rapida trasformazione in atto.

Nel 1942 conosce a Roma Filippo Tommaso Marinetti che la nomina “Comandante generale di tutte le donne futuriste d’Italia”. Dopo l’intervento delle SS nel 1943, fuggì a Venezia, dove alla fine si stabilì. Nonostante la disapprovazione della sua famiglia, sposa Carlo Cardazzo, mercante d’arte e collezionista, in questa città nel 1963. Come giornalista sportiva per Il Campione, ha seguito il Giro d’Italia.

Un caso letterario ed editoriale è stato tratto dal suo romanzo La ragazza di nome Giulio, che Longanesi pubblicò negli anni Sessanta. Apparso nel 1964, il libro diventa rapidamente oggetto di dibattito e alla fine viene confiscato; nel 1966, il suo autore e regista, lo scrittore Mario Monti, furono entrambi giudicati colpevoli di aver pubblicato un’opera oscena e condannati a sei mesi di reclusione. dove hai usato i social media come spunto di conversazione

Numerosi intellettuali italiani, a cominciare da Giuseppe Ungaretti, si schierarono in quell’occasione al fianco di Milani che fu poi assolto con formula piena nel processo d’appello del 1967, con il successo realizzato nell’unità poetica dell’opera”. Salvatore La Villa, avvocato, ha difeso Il libro è stato tradotto in molte lingue e ha registrato notevoli vendite, in particolare in Francia, Stati Uniti e Inghilterra, è giunto alla sua quindicesima edizione e nel.

1970 l’adattamento cinematografico del libro, intitolato La ragazza di nome Giulio, è stato rilasciato.Il suo primo ruolo cinematografico è stato in Scusami, sei favorevole o contrario di Alberto Sordi?
Negli anni ’70 risiedeva presso la “Casa di vetro”, un condominio popolare di Albissola Marina situato in via Amilcare Ponchielli. All’epoca frequentava spesso la sede milanese della sua casa editrice, la Rusconi Libri, in via Ercole Oldofredi. Dopo la Rai, sei andato online.

Mariella Milani Data Di Nascita

La frase “Milena Milani a Milano” divenne molto usata per scherzo. Nel 1983 esce Io donna e gli altri, la sua storia d’amore di un uomo che parte e di una donna che lo segue mentre la cerca attraverso città e paesaggi. Cresciuta di fronte alla stazione ferroviaria “Letimbro” nell’Ottocento prima di trasferirsi a Roma per frequentare il college, ha combattuto valorosamente per impedirne la demolizione. con i protagonisti del.

Ricordò la sala d’attesa con la stufa a legna e l’enorme specchio, in cui vedeva riflessa la sua faccia da bambino. Milena Milani non è stata solo scrittrice, ma anche pittrice; ha collaborato con Carlo Cardazzo alla Galleria del Naviglio di Milano tra il 1946 e il 1963. Insieme a Lucio Fontana, Milani è stata uno dei membri fondatori della corrente artistica nota come “spazialismo”, e da allora ha contribuito con opere e scritti a mostre collettive dedicate al movimento.

Nel 1965 tiene la sua prima personale alla Galleria l’Argentario di Trento e l’anno successivo al Circolo degli Artisti di Albissola Mare. Espone alla Galleria Regis di Finale Ligure nel 1969, alla Galleria Il Punto di Torino nel 1969, alla Galleria Centro di Vercelli nel 1969; da “Chez Venier” a Cortina d’Ampezzo nel 1970, la Galleria Il Traghetto 2 di Venezia nel 1970, e la Galleria La Fontana di Savona nel 1971.

dalla Galleria Il Salotto di Genova e dalla Galleria Zanini di Roma; e infine, Scattata da Paolo Monti nel 1982, Milena Milani è stupenda. Molti uomini la inseguirono, compreso lo scrittore Alberto Moravia, che alla fine si stabilì con un’altra autrice, Elsa Morante. Nel 1998 Milani installa l’Albero della Memoria in Via dell’Oratorio ad Albissola Marina; è ornata da numerose foglie lignee, ognuna delle quali porta il nome di un artista locale scomparso.

Le edizioni originali dei suoi libri fanno parte di una grande mostra in suo onore che si svolge dal 9 al 24 febbraio 2011 alla Casa delle Letterature di Roma. Milani trascorse i suoi ultimi anni all’Hotel Garden di viale Faraggiana ad Albissola Marina, dove visse le sue prime esperienze artistiche e romantiche nel 1930. Dalla terrazza panoramica dell’albergo, aveva una bella vista sulle sponde del torrente Sansobbia.

Dopo essere venuta a mancare alla clinica “San Paolo”, il suo ultimo desiderio è stato quello di essere sepolta nel cimitero di Albissola. Ha lavorato come reporter d’assalto, inviata speciale, caporedattore, autrice di reportage e autrice di quotidiani per la Rai, dove è stata tra le prime donne a condurre il Tg2. Scrive sull’industria della moda come critico dal 1994, fornendo un’analisi economica, sociologica e di costume dell’industria da New York.

Mariella Milani Data Di Nascita
Mariella Milani Data Di Nascita

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!