Marco Bocci Malattia Verissimo

Spargi l'amore
Marco Bocci Malattia Verissimo
Marco Bocci Malattia Verissimo

Marco Bocci Malattia Verissimo – In TV, vediamo Marco Bocci come un poliziotto corrotto o un mafioso mortale, ma nella vita reale è una persona molto diversa. Soprattutto ora che è un genitore. Dopo che la sua relazione con Laura Chiatti ha portato alla nascita dei suoi figli Enea e Pablo, gli interessi dell’attore sono cambiati in modo significativo.

Una vita piena del tipo di amore e attenzione incondizionati che solo i bambini possono offrire. Nel 2018, la scoperta di una malattia mortale da parte di Bocci ha mandato in frantumi l’idilliaca vita familiare che aveva costruito. Ed è in momenti come questi che diventa lampante il valore di un nucleo familiare affiatato e coeso. relazione.

Presto ha incontrato la splendida Laura Chiatti a una cena e la loro attrazione immediata è stata innegabile. Almeno da lui; da quel momento in poi seguì una lunga storia d’amore durante la quale alla fine conquistò la donna che sarebbe diventata sua moglie. L’attore ha affermato di aver accidentalmente chiamato Laura per rompere il ghiaccio in una puntata di Domenica In.

Ho sempre detto che ho ricevuto una telefonata, ma non l’ho mai avuta. Il vero motivo per cui ha fatto la telefonata era perché se ne andava, ha detto a Mara Venier. Nelle sue stesse parole, hanno avuto “un lungo corteggiamento telefonico” prima di incontrarsi finalmente di persona. Diversi mesi dopo, Marco ha proposto e il 5 luglio 2014 Laura e Marco si sono sposati,

per non separarsi mai più. Poco dopo, il loro amore ha portato alla nascita di due figli: Enea, il primo fiocco azzurro, nel gennaio 2015, e Pablo, il secondo, nel 2016. La storia d’amore tra Marco Bocci e Laura Chiatti è innegabilmente degna di un film Disney. Eppure nelle ultime settimane sono state sollevate domande:

hanno abbandonato il loro matrimonio di fronte a morte certa. Sono bastate diverse foto su Instagram a destare preoccupazione tra i tifosi. Il loro ultimo anniversario di matrimonio è passato senza le pubbliche dichiarazioni d’amore e gli album fotografici che ci aspettavamo da loro. Un evento raro visto che ogni 5 luglio le due star rilasciano immagini e filmati con dediche appassionate da far diventare verdi d’invidia anche le fiabe più belle:

Buon Anniversario! Questo colpo è una suoneria morta per noi. Tu mi guardi, io guardo avanti, eppure i nostri occhi sono sempre attratti dallo stesso punto a causa di ciò che è sopra di noi. Nell’anno 2020, ha scritto: «Ti amo. Non ci saranno eventi nel 2021. Sebbene Laura non abbia mai affrontato esplicitamente le voci, ne ha negato la veridicità. In realtà,

come riporta Vaniy Fair, l’attrice ha diffuso delle foto che fanno pensare a tutt’altro che a una rottura del suo matrimonio. Ha sottotitolato una foto di se stessa con indosso una maglietta – un apparente regalo di suo marito – “Regali perfetti da Marco Bocci”, e puoi trovare Bocci impegnato a insegnare ai bambini a suonare la chitarra in altre storie ambientate con musica romantica.

Una volta, ha detto Verissimo, gli è stato diagnosticato quello che credeva fosse un piccolo caso di herpes sulle labbra, ma si è scoperto che si era diffuso in tutto il corpo.

Questo la aiuterà a sentirsi al sicuro all’interno del suo matrimonio. Di conseguenza, nulla è cambiato nella sua routine in Umbria. Marco Bocci è lontano dal trambusto della città da quando si è sposato e si è trasferito con la famiglia a Perugia. Quando gli è stato chiesto perché fosse ancora nella sua città natale, ha detto a Vanity Fair: “Solo perché ci piace,

Marco Bocci Malattia Verissimo

ci permette di condurre la vita che desideriamo”. Grazie al mio lavoro e al luogo in cui vivo, posso viaggiare e vedere molte altre culture. Eppure la provincia è fondamentale per la mia quotidianità”. Come ha proseguito, “ero abituato a ricevere telefonate da amici e colleghi che mi dicevano” ma come si fa a vivere in Umbria? ha iniziato a volermi bene.

Ma la campagna è sempre stata una parte di me perché ci sono nato. Nel suo libro in uscita nel 2020, In provincia sogniamo male, la provincia è la protagonista. Un racconto immaginario di un giovane uomo che non si fermerà davanti a nulla per realizzare la sua ambizione di diventare un’attrice.Nel 2018, Marco Bocci è stato ricoverato in ospedale per una malattia mortale.

Un’epidemia di herpes che è iniziata sul labbro e si è diffusa al cervello ha reso necessario un viaggio d’urgenza in ospedale , la rapidità di pensiero dei professionisti medici e un’operazione potenzialmente pericolosa per la vita.Difficile da credere, ma un incidente automobilistico in pista è in realtà ciò che ha salvato la vita di Bocci costringendolo a sottoporsi agli esami che hanno rivelato la malattia.Un colpo di fortuna.

che i medici sono riusciti a salvargli la vita intervenendo in tempo. Se non avesse avuto la terapia adeguata, la malattia avrebbe danneggiato in modo permanente la sua memoria e la sua capacità di comunicare. Se ti sforzi troppo, il tuo corpo ti esorterà a fare una pausa. Le difese naturali del tuo corpo sono compromesse e diventi più suscettibile alle malattie quando sei troppo stanco.

Il virus dell’herpes “non si è fermato alle labbra ma ha viaggiato per tutto il strada al cervello”, ha rivelato a Verissimo, “quando pensavo di avere un piccolo, un semplice herpes”. Gli obiettivi e la visione della vita di Marco Bocci sono cambiati radicalmente dopo quello che ha fatto. In un’intervista a DiPiù TV per promuovere la nuova serie di RaiUno in cui è protagonista,

Fino a tutti’ultimo battito, l’attore ha discusso dell’impatto della malattia sulla sua vita. Quando sei sano , tendi a concentrarti sul futuro a scapito dell’apprezzamento del presente. Quello che mi è successo, vedere la morte da vicino e personale e rendermi conto di non essere invincibile, mi ha aperto gli occhi sull’importanza di prendere la vita come viene e di apprezzare le piccole cose” ha detto Bocci, che ha anche ringraziato la moglie,

Laura Chiatti, per essersi attenuta al suo fianco attraverso alti e bassi, anche in calo di offerte di lavoro redditizie, quando le cose sembravano peggiori.Anche la produzione di Bocci è stata influenzata dalla malattia.Nel 2020, ha scritto e interpretato un testo teatrale intitolato Le zingaro che descrive questa esperienza:

Marco Bocci Malattia Verissimo
Marco Bocci Malattia Verissimo

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!