Malattia Di Magalli

Spargi l'amore
Malattia Di Magalli
Malattia Di Magalli

Malattia Di Magalli – Come sta oggi Giancarlo Magalli e qual era la sua malattia? Il conduttore ha battuto un tumore al linfoma alla milza che lo ha tenuto lontano dalla tv per un anno intero. Come sta oggi Giancarlo Magalli e qual era la sua malattia? Il conduttore ha battuto un tumore al linfoma alla milza che lo ha tenuto lontano dalla tv per un anno intero. Fortunatamente,

come ha chiarito Magalli, questo tipo di tumore rientra in una categoria piuttosto rara ma positiva: è curabile. Il dolore alla milza era il primo segno di guai, ma lui lo ignorò. Ma l’agonia persisteva, quindi decise di farlo controllare. È stato allora che hanno scoperto che aveva un linfoma nell’area intorno alla milza. Devi fare la chemioterapia se vuoi vivere:

«Al momento della diagnosi avevano detto alle mie figlie: se te ne prendi cura guarisci, ma se non te ne prendi cura guarisci vivere per due mesi.” Ho dovuto essere portato in ambulanza all’ospedale e la mia permanenza è stata molto faticosa. Mi hanno drogato gravemente e questo ha avuto un effetto deprimente su di me. C’erano sentimenti che non avevo mai provato prima.

Cominciai ad avere allucinazioni e visioni bizzarre. Dopo essermi ripreso, ho iniziato a esaminarlo e ho scoperto il secondo problema. L’infezione aveva uno scopo evidenziando una condizione sottostante più grave. Il linfoma è un tumore curabile, e sembra che io sia guarito, ma dobbiamo agire in fretta. E l’ha preso in tempo, ed è ora pronto a reclamare la sua vita in tutti i suoi aspetti.

Di recente ha osservato quanto segue: Direi che il 90% della mia vita è piuttosto tipico. Quando tornerò al lavoro, però, tutto tornerà alla normalità. Nessuno mi ha negato il mio software. Mi ha rattristato rendermi conto che non avevo il cambio e che tutti gli altri hanno beneficiato dei miei sforzi. Tuttavia, c’è il rimorso.

È stato scoraggiante rendersi conto che non avevo il cambio e che tutti gli altri beneficiavano del mio lavoro. Magalli dice: “Stefano Coletta ha manifestato interesse, e incrocio le dita che si materializzi in un evento utile. Quando si tratta del nostro rapporto, “è sempre stato molto gentile e affettuoso con me”. A questo punto,

lui beneficerebbe maggiormente di una routine leggera e irregolare che gli dia il tempo di recuperare dopo la malattia. Magalli non esclude possibilità di un suo ritorno in televisione, compresa un’offerta di Mediaset. “In Rai c’è un legame professionale molto forte , ma questo non significa che non direi di no a un’offerta interessante di Mediaset”, spiega il conduttore.

Il vantaggio di lavorare con Mediaset è che nel tempo conosci gli stessi dirigenti. Ogni due anni, tutti i volti in Rai fatti sostituire”, dice. Tuttavia, la Rai sarà per sempre il mio primo amore e non sarà mai dimenticata. Le espressioni della gente sono state impagabili le prime volte che l’ho detto. Avevo perso 24 kg ed ero traballante in piedi;

Potevo vedere lo shock sui volti delle persone. Sono stato io a fare la prima battuta su quanto sono abbronzato: “Ti do cinque minuti per commentare quanto sono abbronzato, così non smettiamo di parlarne” Potrei dire che avevo un aspetto diverso. Dopodiché, è tutto finito. Ho messo su un po’ di peso e ho scoperto che i miei livelli di energia aumentavano di nuovo.

Il conduttore 75enne ha aggiunto oggi: “Devo ammettere che ho avuto due divorzi da manuale: niente litigi, niente avvocati e niente scorciatoie”.Giancarlo Magalli torna a parlare della malattia in televisione. Il noto conduttore è stato ospite di “Oggi è un altro giorno” di Rai1, quando ha raccontato la sua esperienza con il morbo di Hodgkin. Partiamo dalla prognosi:

Malattia Di Magalli

“I medici dicevano che se non fossi stato curato subito sarei andato via in due mesi”, ha affermato Magalli. Fortunatamente, mi hanno comunicato solo una parte della verità, ovvero che la malattia può essere curata; solo le mie ragazze avevano la storia completa. Il primo segnale d’allarme è arrivato l’anno scorso, dopo essere arrivati fino alla finale di “Cantante Mascherato”,

quando Magalli ha riflettuto: “Pensavamo di fare solo tre puntate, e invece siamo arrivati in finale”. Tutte quelle pratiche e nuove melodie da memorizzare! Alla fine, è stata un’insolita stanchezza che mi ha spinto a indagare. Manuela e Michela, le sue due figlie, hanno avuto un ruolo cruciale nel suo processo di guarigione non lasciando mai che suo padre passasse del tempo da solo:

«Il loro legame è stato fondamentale, ma quello che mi ha scioccato è stato anche quello delle mie ex mogli e mariti. Anche se ho subito due divorzi, sono ancora in ottimi rapporti con i miei ex coniugi. Al che Magalli ha detto: “Quando succedono queste cose, scopri relazioni che non pensavi fossero così profonde”. Il conduttore racconta i momenti più bassi della sua carriera, dicendo:

“Avevo perso ventiquattro chili ed ero instabile, leggevo lo stupore negli occhi della gente”. Che succede con Giancarlo Magalli? Il tumore nel corpo del conduttore è quasi scomparso. Dopo un anno lontano dal piccolo schermo, è tornato in TV un mese fa su Verissimo per discutere della sua cura per il linfoma della milza.

Il conduttore annuncia a TV Blog che le terapie sono finalmente complete e tutte tranne unamanca il tic. Ora sto bene, ma sono stati mesi difficili e un anno che preferirei dimenticare. L’ultima conferma è tutto ciò che resta ora che abbiamo raggiunto la fine del nostro viaggio. Quei momenti difficili sono rimasti con lui: “Sono stato portato in ambulanza all’ospedale;

la mia permanenza lì è stata molto faticosa. Mi hanno drogato gravemente e ha avuto un effetto deprimente su di me. C’erano sentimenti che non avevo mai provato prima. Ho iniziato ad avere allucinazioni e visioni bizzarre. Dopo essermi ripreso, ho iniziato a indagare e ho scoperto il secondo problema. L’infezione aveva uno scopo evidenziando una condizione sottostante più grave.

Malattia Di Magalli
Malattia Di Magalli

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!