Spargi l'amore
Malattia Allevi
Malattia Allevi

Malattia Allevi – Uno dei più importanti pianisti e compositori italiani, Giovanni Allevi, 53 anni, ha recentemente rivelato di avere il mieloma multiplo, un tumore maligno che colpisce alcune cellule del midollo osseo, un organo che produce i globuli. Ha dovuto annullare il suo tour estivo per applicare la terapia. Non mi volto: ho scoperto di avere una neoplasia dal suono dolce, che si chiama mieloma, ma che per questo non è meno sinistra. L’idea di infliggere del male ai miei cari e alle persone che mi ammirano mi provoca più dolore. Il potere della musica mi ha permesso di affrontare i miei demoni insieme a te da quando siamo stati insieme su questo pianeta. Per favore scusami, ma dovrò farlo lontano dal palco questa volta.'”

Il Professor Giuseppe Avvisati, Direttore di Ematologia e Trapianti di Cellule Staminali UOC presso il Campus Bio-Medico di Roma, è stato intervistato da Benedetta de Mattei per saperne di più sul mieloma multiplo, compreso cos’è, chi colpisce, come può essere diagnosticato e trattati. Quante persone sono affette da mieloma multiplo e qual è la sua definizione?

La presenza di un numero anormalmente elevato di plasmacellule nel midollo osseo di pazienti con mieloma multiplo indica l’esistenza di questo tumore maligno del sangue. Queste plasmacellule hanno una caratteristica unica: producono tutte lo stesso tipo di anticorpo, che consente una diagnosi di mieloma in quasi il 95% dei pazienti. Il componente monoclonale di questo anticorpo è derivato da plasmacellule monoclonali. Poiché i pazienti con mieloma multiplo non possono produrre anticorpi aggiuntivi o crearli a capacità ridotta, sono pazienti immunocompromessi. Circa l’1-2% di tutte le neoplasie maligne e circa il 15% dei tumori del sangue sono causati da questa particolare eziologia.

Quali sono alcune delle cose che ti mettono a rischio di contrarre questa malattia? È chiaro che le radiazioni ionizzanti svolgono un ruolo importante nello sviluppo di questa malattia, ma ci sono anche fattori ambientali, come l’uso di pesticidi, che non hanno mai dimostrato di essere un fattore determinante.

Questa malattia può colpire più frequentemente quelli con una storia di infezioni a lungo termine, infiammazioni e/o malattie autoimmuni. Infine, potrebbero esserci membri della stessa famiglia che hanno le stesse malattie del sistema linfoide o simili. È più probabile che i maschi ricevano una diagnosi di mieloma multiplo rispetto alle femmine, e la malattia è più comune nelle persone di età pari o superiore a 65 anni rispetto a quelle di età inferiore ai 50. Quali segni e sintomi hanno portato Allevi a scoprire la malattia?

Malattia Allevi

Quando hai il mieloma, le tue ossa fanno male. È stato stimato che oltre l’80% dei pazienti affetti da mieloma presenta lesioni osteolitiche che rappresentano un fattore di rischio anche per traumi modesti. Queste lesioni sono chiamate fratture patologiche per questo motivo. Occorre fare un esame che oggi, a differenza del secolo scorso, si fa con regolarità ed è l’elettroforesi delle proteine ​​del siero di latte e l’elettroforesi delle proteine ​​urinarie. Successivamente, eseguiremo un aspirato del midollo osseo e una biopsia dell’osso colpito. Per determinare se le plasmacellule sono presenti o meno in un campione di sangue del midollo osseo, viene utilizzato un aspirato di midollo osseo. Una biopsia ossea, invece, comporta la rimozione di un piccolo pezzo di osso e quindi l’esame del midollo all’interno. Il mieloma può essere diagnosticato eseguendo questi due test. Dopo una diagnosi di mieloma, i medici iniziano il processo di determinazione della prognosi della malattia eseguendo la stadiazione del mieloma.

Sebbene il mieloma multiplo sia una malattia cronica e recidivante, i numerosi trattamenti disponibili oggi possono allungare l’aspettativa di vita e migliorare considerevolmente la qualità della vita di coloro che sono affetti da questa neoplasia. I pazienti con mieloma asintomatico a lento movimento non vengono trattati, ma vengono invece monitorati per alcuni anni per vedere se la malattia progredisce fino al punto in cui è necessario un trattamento. Il tempo di sopravvivenza mediano per i pazienti con mieloma multiplo è aumentato costantemente negli ultimi anni a causa dei progressi nel trattamento e dell’introduzione di nuovi farmaci. Tuttavia, alcune di queste terapie possono effettivamente peggiorare la prognosi del paziente. Infine, i trattamenti contemporanei possono aiutare a curare e gestire questa malattia, che è ancora incurabile ma curabile.

L’autotrapianto di cellule staminali ottenute dal sangue periferico del paziente dopo terapia farmacologica è utilizzato in pazienti di età inferiore ai 70 anni. È stato dimostrato che i trapianti di cellule staminali, che vengono infusi nel corpo dopo un trattamento farmacologico per eliminare le plasmacellule del mieloma, migliorare la sopravvivenza. Quindi, nel caso di Allevi, questa procedura verrà eseguita su un paziente che ha già subito un trattamento per ridurre la condizione. Di conseguenza, i nuovi trattamenti farmaceutici somministrati per via orale, sottocutanea o endovenosa sono la via preferita per gli anziani, per i quali il trapianto può comportare più rischi che vantaggi. Anticorpi monoclonali e linfociti T dei pazienti adattati per colpire le plasmacellule del mieloma multiplo sono anche impiegati in pazienti con refrattari o recidive multiplemieloma. Questi ultimi farmaci, a mio avviso, svolgeranno un ruolo sempre più importante nel trattamento di questa malattia in futuro.

Sto solo iniziando la mia battaglia contro questa malattia. Giovanni Allevi, il pianista e compositore che ha annunciato su Instagram di avere il mieloma, è tornato sui social network per ringraziare i suoi fan per il loro amore e supporto mentre inizia la terapia per combattere la neoplasia. L’affetto che mi hai dimostrato è molto apprezzato! – Allevi – Sto scoppiando di apprezzamento! – Immagino i tuoi sentimenti di sostegno e amore che avvolgono il mio corpo e portano un po’ di sollievo a questo dolore a volte opprimente…. la fragilità umana in una guerra che mi ha messo in ginocchio la vincerò con il tuo aiuto! Hai il mio massimo affetto! Questo è Giovanni. Allevi posta anche una sua foto con un corsetto ortopedico dalla vita in su.

Malattia Allevi
Malattia Allevi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!