Infortunio Totti Empoli

Spargi l'amore
Infortunio Totti Empoli
Infortunio Totti Empoli

Infortunio Totti Empoli – Francesco Totti ha riportato la frattura del perone dopo un’insolita torsione alla gamba a seguito di un fallo di Vanigli e potrebbe aver saltato il Mondiale 2006. Francesco Totti è stato un giocatore chiave nella vittoria dell’Italia in Coppa del Mondo sull’Argentina nel 2006, capitanata da Marcello Lippi in Germania. Nonostante ciò, l’ex capitano della Roma ha avuto una concreta possibilità di saltare due Mondiali a causa di un infortunio riportato in campionato.

Anche prima dello scoppio di Calciopoli, la corsa di Champions League è serrata per il club italiano. L’Inter è al secondo posto con 42 punti, a ridosso di Fiorentina e Milan a 40 punti, poi uno sconvolgente Livorno a 35 punti, e la coppia Chievo Verona-Roma a 30 punti. La Juventus sarà degradata all’ultimo posto e retrocessa in Serie B con un pesante rigore anche nella prossima stagione.

In vista di Roma-Empoli del 19 febbraio 2006, all’Olimpico, i giallorossi di Luciano Spalletti erano saliti al quinto posto con 48 punti, con la Fiorentina, quarta con 50, nel mirino. La gara contro i toscani ha il potenziale per essere una gara di sorpassi, e lo sarà. Con Taddei, Perotta e Mancini in trequarti, Totti ricopre il ruolo di falso nove, pronto a piombare in campo ea cogliere le aperture che si presentano. Richard Vanigli, un difensore che non ha paura di commettere un fallo per fermare Totti, lo segna come un uomo.

Non appena il primo fischio è suonato alle 11, tutti i fan e chi ha seguito l’azione in televisione sono rimasti senza fiato”. Nonostante Richard Vanigli non sia né un titolare né un ragazzino, gioca con zelo di coloro che devono competere per un posto in rosa.

Questo è ciò che Totti ricorda nella sua autobiografia coautrice, “Un capitan” – Non perché siano violenti, ma perché se non lo fermi sei fuori dai giochi. Ogni volta che intervieni, ti viene dato un fischio. Non è niente, si volta e se ne va. La diffida è stata solo posticipata, quindi bisognerà calciare di nuovo, Francesco “In effetti,.

Nel perone sinistro di Vanigli compare una crepa che continua a premere forte sul piede del capitano giallorosso. “Un minuto dopo è esattamente lo stesso: cartellino giallo per sesto fallo del primo tempo, ma è già troppo tardi. Al centro di nel campo, Vanigli mi ha sbattuto addosso da dietro. Mentre il resto del corpo scivola in avanti, sfiorando il terreno nel processo mi rendo conto per la prima volta nella mia vita di panico dopo aver notato la “caduta” del piede. Paura inimmaginabile, il freddo rendersi conto che è tutto finito “Per ora.

Infortunio Totti Empoli

Tutti li abbiamo di volta in volta. Sul posto si precipita l’equipe medica della Roma, ben consapevole della gravità della situazione.
Non appena Silio e Brozzi, i fisioterapisti, mi sono addosso, urlo: “Io così’ ho rotto tutto” inveisco per 10 secondi e poi tengo la faccia a terra per altri 10.

Totti viene trasportato in barella e portato di corsa a Villa Stuart per le prove strumentali dopo soli cinque minuti sul campo. La squadra di Spalletti segna il gol della vittoria e sale al quarto posto in classifica mentre il resto della partita è ancora in corso. Tuttavia, l’attenzione si sposta rapidamente sugli eventi in corso nella clinica romana. Totti, come al solito, fornisce la narrazione nelle sue memorie.

“Le porte della stanza di Ilary si spalancano mentre l’auto si ferma, e lei sta lì, stordita ma imperturbabile. La sua automobile stava andando a Fiumicino per le prove del Festival, che lui avrebbe presentato tra una settimana, quindi avevamo già ci siamo separati al telefono, Mariani è già arrivato e sta guardando oltre i piatti, mi dice abbracciandomi e baciandomi forte, trascorriamo cinque minuti lì mano nella mano, Cristian tra le braccia.

Cerco di non piangere, ma è il momento in cui pago il prezzo di tutto il mio stress: scoppio in lacrime e piango incontrollabilmente mentre mi consola mia moglie. Senza salutare, scuotere le radiografie e annunciare: “Dieci minuti e la stanza è pronta, Francesco, Santucci e io ci opereremo subito”. “Comunque,. I risultati dei test mostrano una frattura del perone sinistro con una lesione della capsula legamentosa del collo del piede, che è sia evidente che allarmante.

Totti viene messo in anestesia e poi rimosso chirurgicamente. Durante la procedura di tre ore, una placca di metallo e otto viti vengono inserite nel suo corpo. Un’operazione riuscita significa che si sveglia e pensa subito al Mondiale con la nazionale. “Voglio il Mondiale a tutti i costi”, ha detto Francesco come dichiarazione di intenti.

Sembra più una fantasia che una possibilità in quel momento. In molti puntano il dito contro Vanigli come autore del delitto. Tuttavia, man mano che le immagini si dispiegano, arriviamo a capire che si trattava semplicemente di un incidente causato dal contatto del piede con il suolo.

“L’ex difensore ha recentemente rivelato a ‘lalaziosiamonoi.it’ che di quel fallo si ricorda ancora tutto. – Ho cercato l’anticipo, ma non riusciva a prendere palla. L’unica cosa che ho fatto è stato far perdere l’equilibrio a Totti, che ha portato agli eventi che sono seguiti Francesco mi rimproverava continuamente, ero ignaro di quello che succedeva intorno a me. Quando ho visto il replay in sala stampa, mi sono sentito male allo stomaco. Non avevo idea del perché fosse successo proprio allora. Non avevo idea che avesse fatto quella torsione o avesse avuto un problema alla caviglia”.

“Dopo la partita ho incontrato subito Totti, che mi ha detto di non essere stato toccato, ma ha aggiunto che avrei dovuto stare più tranquillo dietro di lui senza tentare l’anticipo – ha detto Vanigli, che ora è il vice di Cristiano Lucarelli al Catania.

Infortunio Totti Empoli
Infortunio Totti Empoli

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!