Incidente Sommariva Bosco

Spargi l'amore
Incidente Sommariva Bosco
Incidente Sommariva Bosco

Incidente Sommariva Bosco – SOMMARIVA DEL BOSCO Due persone sono rimaste ferite in uno scontro frontale nella frazione di Ricchiardo intorno alle 7:30 di oggi (domenica 22 maggio). Un 29enne di Sommariva del Bosco era alla guida di una Volkswagen Golf quando è stato investito da una Renault Megane, guidata da un 29enne di Sanfrè, mentre tornava a casa in frazione Gabriellassi.

La lotta fu sanguinosa; i Sanfredesi hanno sofferto di più e sono stati trasportati al CTO di Torino con l’elisoccorso in codice rosso, mentre i giovani Sommarivese sono stati trasferiti all’ospedale di Verduno in codice giallo da ambulanze ‘medicalizzate’. Sul posto anche i volontari della Sommariva del Bosco quando sono intervenuti i vigili del fuoco di Alba.

Condanna al centro periferia di Bra per la prematura scomparsa di Luca Montà, il 29enne gravemente ferito nell’incidente stradale avvenuto all’inizio di domenica 22 maggio nella frazione Ricchiardi di Sommariva del Bosco. La notizia della sua morte è stata diffusa ieri sera.

Il 26enne Sommariva del Bosco era alla guida della sua Volkswagen Golf quando è stato coinvolto in una collisione con la Renault Megane del giovane sulla strada per Sanfrè. Le condizioni del sanfredese erano così gravi che i soccorritori giunti sul posto avevano pianificato per essere trasportato in elicottero al CTO di Torino. Purtroppo ieri è deceduto il dipendente torinese di Meg System.

Domani sera alle 20 ci sarà la recita del rosario. nella chiesa parrocchiale dove sarà sepolto da familiari e amici. Il suo funerale è previsto per la mattina di giovedì 26 maggio, alle ore 10. Dall’inizio dell’anno la sua morte ha provocato 14 morti sulla strada nella nostra provincia.

Giovanni Lano, 63 anni, di Alba, è morto sabato pomeriggio nei pressi del Deserto di Rodello dopo che la sua moto BMW è scivolata fuori strada mentre percorreva la Strada Provinciale 32. È stato l’ultimo a morire. A Savigliano, il 18 maggio, la 62enne albanese Lule Pali è morta dopo essere stata investita da un’auto mentre percorreva in bicicletta la via Garibaldi e dichiarata morta sul posto.

Uno scontro frontale tra due veicoli si è verificato nei pressi del paese di Ricchiardi. Per quanto riguarda le vittime accertate della sparatoria a Savigliano, si tratta di un pilota di elicotteri di 26 anni (GG) e di 30 anni (RC). Inoltre, sono presenti personale medico di emergenza sia di Alba che di Sommariva Bosco. sulla scena.

Una persona è gravemente ferita nello scontro tra due auto a Sommariva del Bosco, frazione Ricchiardi.
Con l’elisoccorso all’arrivo dei medici, un uomo di 30 anni è ricoverato in condizioni critiche presso il CTO di Torino. A seguito dello stesso incidente, un 26enne di nome GG ha riportato ferite meno gravi.

Incidente Sommariva Bosco

E’ stato trasportato all’ospedale di Savigliano in codice giallo dall’ambulanza medica. AGGIORNAMENTO Non è sopravvissuto Luca Montà, un lavoratore di 29 anni di Sanfrè morto in uno scontro frontale tra una Volkswagen Golf e una Renault Megane alle 7:30 di ieri a Sommariva del Bosco nel Ricchiardo.

Il giovane operaio sanfredese, che aveva riportato un politrauma denunciato, era già stato collocato sull’elisoccorso e portato al CTO di Torino in codice rosso dal pronto soccorso. La sua morte è stata confermata questo pomeriggio al Centro Traumatologia Ortopedica di Torino, secondo quanto riferito. La Chiesa Sanfrè dei Santi Pietro e Paolo Apostoli a Sanfrè ospiterà il servizio funebre giovedì 26 maggio 2017 alle ore 10.00.

La redazione della Gazzetta d’Alba si unisce al lutto di tutti i familiari, amici e conoscenti. Scontro frontale tra due automobili avvenuto oggi nella frazione Ricchiardi di Sommariva del Bosco. Il ferito GG, 26 anni, è stato ricoverato all’ospedale di Savigliano, dove è stato curato tra i malati di salute. Un uomo di 30 anni è stato trasportato in aereo al CTO di Torino con un codice rosso. Sul posto sono intervenuti il ​​118, i vigili del fuoco e la polizia.

Gli incidenti gravi sono in aumento: i tassi di rilevamento di incidenti stradali da parte di polizia stradale e carabinieri sono aumentati del 5,2% rispetto al fine settimana di settembre dello scorso anno, secondo un sondaggio Asaps. Tuttavia, è stato il numero di vittime e feriti ad aumentare notevolmente. Nel corso dell’ultimo mese, il numero di incidenti è salito a 5.389, 265 in più rispetto al totale dell’anno precedente, e il bilancio delle vittime è aumentato ulteriormente, dai 155 dello scorso anno ai 178 di quest’anno.

Due diciannovenne e un ventenne sono morti ieri in un incidente stradale a Sommariva Bosco, in Italia. Le giovani donne erano in un’auto che si è schiantata contro un albero. Lungofiume di Montesilvano ha perso in un incidente la quindicenne Angela Martelli. Un’altra vittima della Lazio è rimasta schiacciata in un incidente stradale che ha coinvolto due camion sul raccordo autostradale Fiano-San Cesareo. LA SOMMARIVA DI BOSQUE Due persone sono rimaste ferite in uno scontro frontale tra due auto questa mattina nella frazione di Ricchiardo, in Italia.

Un uomo di 26 anni è stato trasportato all’ospedale di Savigliano in un’ambulanza ‘medicalizzata’ in codice giallo, mentre un uomo di 30 anni è stato trasportato in aereo al CTO di Torino in codice rosso con l’elisoccorso. Luca Montà, 29 anni, di Sanfrè, Italia, wucciso in un incidente d’auto a Sommariva Bosco, in Italia, domenica mattina. Ieri pomeriggio è stato trovato morto. Da inizio anno quattordici persone sono morte sulle strade del cuneese.

Il giovane, alla guida di una Renault Megane, si è scontrato con una Golf guidata da un Sommariva di 30 anni, che stava guidando verso Carmagnola, e ha iniziato la manovra per svoltare a sinistra all’altezza della frazione Gabriellassi. Un finale tragico a un gioco. Quando a maggio Samuele Racca aveva 10 anni, ha ceduto alla sua malattia ed è morto.

Trovandolo nel rimorchio della motrice, sotto il grano che era stato recentemente ribaltato dall’altro veicolo che stava lavorando nel campo, non c’era niente che potesse fare. Non poteva uscire dal grano a causa del suo peso, delle tossine che generava e della sua asma. La sua vita non poteva essere salvata dai soccorritori che hanno tentato invano.

Incidente Sommariva Bosco
Incidente Sommariva Bosco

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!