Incidente Jonio Tirreno Oggi

Spargi l'amore
Incidente Jonio Tirreno Oggi
Incidente Jonio Tirreno Oggi

Incidente Jonio Tirreno Oggi -Al km 4,480, nei pressi di Melicucco, in provincia di Reggio Calabria, si è verificato un grave incidente sulla statale 682 SGC “Jonio-Tirreno”. Due auto, una Fiat Uno grigia e una Volkswagen Passat nera, si sono scontrate per incognite. Luciano Tripodi, 57 anni, di Cittanova, imbianchino e padre di tre figli, è morto mentre era a bordo della Fiat Uno.

Sul posto una squadra dei vigili del fuoco di Polistena ha estratto uno dei feriti dalle lamiere della Fiat Uno e lo ha affidato alle cure degli operatori sanitari del pronto soccorso “118”, che, viste le gravi circostanze, hanno trasportato il ferito in un ospedale di Reggio Calabria grazie all’intervento immediato dell’elisoccorso. Non correrebbe alcun rischio. Gli altri feriti sono stati trasportati in ambulanza dal “118” al pronto soccorso dell’ospedale di Polistena. Le loro circostanze non sono importanti.

Sul luogo dell’incidente, gli agenti della Polizia Stradale di Siderno hanno svolto gli accertamenti con l’assistenza dei vigili del fuoco. Il traffico è stato dirottato su una strada secondaria con indicazioni fornite sul posto in quanto la strada è stata temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni. I dipendenti Anas hanno ripristinato la passabilità non appena è stato possibile.

Lo scontro mortale è avvenuto pochi minuti fa sulla SGC Jonio-Tirreno, importante arteria stradale del reggino. Dallo svincolo di Melicucco allo svincolo di San Fili il traffico è completamente interrotto con dislivelli chilometrici sia in direzione est che est. Per consentire le operazioni di soccorso, il percorso è stato chiuso al traffico e rimarrà chiuso per qualche tempo. Il magistrato dovrebbe presentarsi a breve.

L’incidente ha coinvolto due auto (una Fiat Uno e una Volkswagen Passat) e ha provocato la morte di una persona (Luciano Tripodi, 57 anni, di Novigrad) e il ferimento di altre tre, evacuate sul posto da ambulanze ed elicotteri . Sul posto sono stati chiamati, oltre ai soccorritori, anche la Polizia Stradale, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e l’Anas. L’uomo di Cittanova morto questo pomeriggio in un terribile incidente stradale nei pressi di Melicucco sulla Sgc Jonio-Tirreno. Cittanova è addolorato per l’ennesima tragedia stradale, mentre il GOM di Reggio Calabria è preoccupato per gli altri feriti trasportati al principale ospedale provinciale da ambulanza ed elicotteri: la loro prognosi è incerta.

Incidente Jonio Tirreno Oggi

Sulla direttrice principale che collega Gioiosa Jonica con Rosarno e il Porto di Gioia Tauro si è verificato un incidente mortale. Un camionista, la cui identità non è stata ancora rivelata, è morto dopo che il suo veicolo si è scontrato con il muro della galleria nella zona delle Cinquefrondi. L’uomo si stava recando all’impianto di acqua minerale di Fabrizia, in provincia di Vibo Valentia, a bordo di un’auto di proprietà di una corporazione di Sciacca, in provincia di Catania. Il camionista ha perso il controllo del mezzo durante la guida in discesa per cause ancora da accertare ed è andato a sbattere contro la parete del tunnel.

La cabina si è separata dal camion nell’incidente e l’uomo è morto sul colpo. Quando sono arrivate le squadre di soccorso, non hanno fatto altro che confermare la morte dell’autista; Gli investigatori stanno ora indagando sulle cause del terribile incidente. Si tratta dell’ennesimo incidente mortale sulla strada principale, un’arteria molto pericolosa che ha causato la morte di diversi conducenti da quando è stata aperta al traffico (1991-1992). È fondamentale scoprire un modo per “migliorare” la strada che collega i due mari.

Stamattina è avvenuto un incidente stradale sulla Grande Comunicazione Jonio Tirreno in direzione Meicucco. A causa di un incidente la statale 682 “Jonio-Tirreno” in località Rosarno (km 4,480) in provincia di Reggio Calabria è momentaneamente chiusa in entrambe le direzioni. Con la segnaletica in loco, il traffico viene deviato sulla viabilità secondaria. L’incidente ha coinvolto due auto e ha provocato la morte di una persona e il ferimento di altre tre a causa di fattori sconosciuti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Polistena che hanno rimosso uno dei feriti dalle coperte dell’auto. Lo stesso, in condizioni critiche, è stato affidato al personale sanitario di Suem118, che ha offerto un rapido trasporto all’ospedale con l’ausilio di un elisoccorso.

Sul posto è intervenuto il personale Anas per aiutare a ripristinare la viabilità il più rapidamente possibile. Sulla SGC Jonio Tirreno si è verificato un incidente automobilistico poco dopo le 14:30. All’interno del tunnel del Torbido si è verificata una collisione tra due auto, di cui una Jeep. Sul posto è stata inviata l’ambulanza del 118 dell’ospedale di Locri. Nel frattempo, entrambe le direzioni dell’arteria principale sono interrotte e ci sono formazioni che si estendono per quasi mezz’ora. L’ambulanza era all’interno della galleria nel momento in cui scrivo.

Un altro incidente d’auto è avvenuto pochi minuti fa sull’Autostrada Ionio-Tirrenica nei pressi dell’uscita della galleria Gioiosa Jonica. La collisione includeva una Mercedes Classe E, con la dinamica ancora sconosciuta. A causa della presenza sul posto di personale Anas impegnato in alcune attività, l’incidente avrebbe potuto sfociare in una vera catastrofe. Fortunatamente, nessun significatot ferite sono state riportate. Una terribile tragedia si è verificata sulla Statale 682 “Jonio-Tirreno”. Due auto si sono schiantate nei pressi di San Fili, tra Melicucco e Rosarno, per ragioni sconosciute, uccidendo una persona e ferendone altre tre. Per la gravità dell’evento è stato chiamato anche l’elisoccorso. A causa di un incidente la Strada Statale 682 in località Rosarno (km 4.480) in provincia di Reggio Calabria è momentaneamente chiusa in entrambi i sensi di marcia. Con la segnaletica in loco, il traffico viene deviato sulla viabilità secondaria.

Incidente Jonio Tirreno Oggi
Incidente Jonio Tirreno Oggi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!