Incendio Pineta Sacchetti Oggi

Spargi l'amore
Incendio Pineta Sacchetti Oggi
Incendio Pineta Sacchetti Oggi

Incendio Pineta Sacchetti Oggi – Ancora fumo dall’incendio della Pineta Sacchetti: i vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per spegnere l’incendio. Le linee della metropolitana A e B hanno lo stesso odore di bruciato. L’area compresa tra Pineta Sacchetti e la Valle Aurelia, poco distante da San Pietro nel settore nord-ovest del capoluogo, ha visto un aumento della quantità di fumo, cenere e aria altrimenti malsana. All’inizio di oggi,

L’area era avvolta da una fitta nebbia scura come se fosse una ripetizione del martedì della scorsa settimana. L’area tra il 13° e il 14° municipio è stata nuovamente avvolta dalle fiamme quando gli incendi sono scoppiati ieri all’ora di pranzo.

I vigili del fuoco hanno risposto a circa 80 incidenti la scorsa notte, il 70% dei quali erano incendi boschivi, sterpaglie e raccolti. Ci sono ulteriori interventi nel Parco del Pineto, dove vengono bonificate le parti più vicine alle abitazioni.

Il fumo denso dell’incendio continua a causare notevoli problemi, ma gli uffici e i magazzini sono stati messi in sicurezza per la notte. I lavori di estinzione in regione Pineta Sacchetti non erano ancora terminati a partire da ieri sera alle 22:45.

Incendio Pineta Sacchetti Oggi

Il Parco del Pineto all’epoca era delimitato da tre fronti antincendio attivi. Nella parte del Parco Forte Braschi è scoppiato un piccolo incendio che è rimasto attivo per lungo tempo, nonostante la sua bassa intensità. C’è un secondo incendio che è stato estinto nella zona della Valle Aurelia e un terzo che è stato estinto sul lato est, nei pressi di Balduina, dai vigili del fuoco dopo diverse ore di fatica.

Circa 80 famiglie sono state evacuate dagli edifici vicini per precauzione e sono tornate alle loro case proprio la scorsa notte. Dopo aver spento le fiamme nelle aree più vicine alle residenze con l’assistenza di volontari e mezzi della protezione civile, i vigili del fuoco sono andati a recuperare l’area.

La puzza di bruciato si è diffusa anche nei trasporti pubblici, dove abitanti e visitatori viaggiano tutti i giorni per esplorare la città o per recarsi al lavoro. È normale che gli autobus abbiano i finestrini alzati, soprattutto quelli che finiscono vicino ai quartieri inghiottiti .

Il profumo persiste e peggiora sia a causa del caldo che delle aperture di porte e finestre. C’è molto più di un problema sul tubo. Se la regione Battistini, capolinea occidentale della linea A, sta soffocando, dovresti evitare la zona.

Il profumo di bruciato entra nella metropolitana quando i treni si fermano a Valle Aurelia, la stazione più vicina alla regione colpita sul versante sud della Pineta Sacchetti: non ci si può allontanare anche se sui mezzi pubblici si indossano mascherine anticovid.Solo ieri sera il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, si è recato sul luogo degli incendi.

spiegò, poi aggiunse – In certi casi la mano malvagia è stata scoperta e questo è inaccettabile e gravissimo. – seguiranno indagini per verificare l’eventuale natura dannosa. In questo caso non ne abbiamo idea. Al Pineto ha ripreso le operazioni di estinzione dicendo: “Qui le operazioni di estinzione stanno andando bene, poi mi dirigerò verso il lato della Balduina. Mi ha informato che questa casa di riposo era stata evacuata.

i residenti anziani che la abitano – Oltre a numerose case: siamo molto preoccupati e abbiamo uno stretto rapporto con la gente. “Siamo qui per far fronte a questa grave crisi”. Dopo un massiccio incendio scoppiato ieri pomeriggio a nord di Roma, che ha colpito quartieri fino a Pineta Sacchetti ea sud fino alla Valle Aurelia, la Procura di Roma ha avviato un’indagine.

Al momento, l’indagine sull’indagine di piazzale Clodio si sta concentrando sulla possibilità di un incendio boschivo appiccato intenzionalmente da ignoti. L’ufficio del pubblico ministero prevede nelle prossime ore ulteriori scartoffie sugli incendi attualmente in fase di spegnimento.

“In alcuni casi di incendi, la mano dolosa è già stata identificata e questo è abbastanza grave e inaccettabile”, ha detto mercoledì il sindaco Roberto Gualtieri. La situazione, invece, non è cambiato nulla. Tuttavia, è intollerabile che alcune persone creino incendi in una situazione del genere, dato il caldo estremo e le condizioni di siccità.

Ieri le strutture in legno di un centro sportivo sono state danneggiate dalle fiamme e i bambini sono stati evacuati da un altro locale di via Ettore Stampini a causa del fumo denso, che si vedeva per chilometri intorno alla città.Alcune residenze della Balduina, in particolare quelle di via Proba Petronia, sono stati evacuati anche per precauzione. Novantatré persone sono state assistite nel processo di evacuazione.

Nel quartiere Pineta Sacchetti c’è stato un lento ritorno alla normalità.- Ho rassicurato l’assessore alla salute e alle politiche sociali di Roma Capitale Gli ultimi visitatori sono scortati dalla Protezione Civile Capitolina, che ringrazio per la tempestività e l’aiuto hanno fornito senza sosta.

Un totale di 68 anziani residenti nella casa di riposo, oltre a 25 donne e bambini soli, sono stati evacuati e ricollocati in alloggi più sicuri, prima nella vicina caserma Forte Braschi e poi in un albergo di via G.

Ioacchino Ventura.La capitale, ancora in fiamme per il caldo opprimente del periodo, non ha tregua. Oggi, nel primo pomeriggio, è scoppiato un nuovo incendio in via della Pineta Sacchetti. Il processo di spegnimento è ancora in corso.

Come previsto, l’incendio è iniziato intorno alle 14:00. lunedì 4 luglio ora locale. Via della Pineta Sacchetti, vicino all’ingresso del parco del Pineto, è stata avvolta dalle fiamme quando è avvenuto l’incidente. Tre squadre dei vigili del fuoco del Comando di Roma stanno ora combattendo l’incendio con l’assistenza di una petroliera, un elicottero e il Direttore delle operazioni di estinzione.

Incendio Pineta Sacchetti Oggi
Incendio Pineta Sacchetti Oggi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!