Spargi l'amore
Iling Jr Labbra
Iling Jr Labbra

Iling Jr Labbra – Si può solo parlare di lui dal momento in cui è sceso in campo contro il Benfica in Champions League. Forse nel momento più buio della Juventus, Samuel Iling Junior è stato il faro di speranza per il futuro della squadra. La migliore speranza della squadra, visto che la prossima generazione di giocatori nostrani dovrà presto scendere in campo.

L’atleta inglese, che si trova a soli 1,82 piedi, fa molto affidamento sulla sua velocità e abilità nel dribbling. Soprattutto quando indossa la maglia bianconera si capisce che è un esterno come pochi della sua età. Iling è stato piuttosto attivo sui social media nelle ultime settimane e ha ricevuto molti elogi per le sue prestazioni nelle prove in prima squadra.

Lo stesso gruppo di persone che si è laureato con lui nel 2003 sa che il meglio deve ancora venire, quindi non ha perso tempo ad ammucchiarlo su Instagram. Nonostante la sua fama sia sicuramente cresciuta negli ultimi giorni, chi lo conosce meglio lo descrive come un ragazzo serio, fedele al lavoro sul campo per tutta la settimana e senza fronzoli nei pensieri.

A questo proposito, la Chelsea Academy è stata davvero utile. Un luogo per conoscere la vita in generale, e uno da cui Iling sembra essersi laureato con lode. Non è sfuggito a nessuno che le tue labbra sono insolitamente carnose. Già una stranezza, visto quanto spesso è la battuta finale delle battute negli spogliatoi e sui social. Lo dico nel miglior spirito possibile.

Lo sforzo della seconda squadra della Juventus è esemplificato al meglio da Iling finora. L’inglese potrebbe dividere equamente la stagione tra prima squadra e Next Gen, anche se resta da vedere la sua efficacia sotto Max Allegri. La Juve ha battuto Bayern Monaco, PSG e Borussia Dortmund per ingaggiare l’ala sinistra Samuel Iling-Junior dal Chelsea. Allegri ha fiducia in lui,

l’ha fatto passare dalla Primavera alla seconda squadra e gli ha permesso di esordire in Champions League. Stava attento a non deluderla. I primi cinque minuti di campionato contro l’Empoli sono stati decisivi per allentare la tensione. Tuttavia, quello era solo un esempio. Samuel Iling-Junior ha giocato con la Juventus in Portogallo,

segnando un gol per Milik e lasciando il segno nella vittoria per 4-3 sul Benfica a Lisbona. La sua prima partita in Champions League è andata senza intoppi. Non genera molto calore con la palla tra i piedi. Ha già le spalle abbastanza larghe per affrontare la sfida di fornire lo spirito e la reattività della squadra in un modo che i “vecchi senatori” non possono più. Entrando,

insieme a Soulé, la Juve sarà molto più vicina alla rimonta e al pareggio incredibile, il tutto grazie a un clamoroso abbassamento della tensione da parte del portoghese. Il 19enne inglese aggiunge vitalità atletica, la giusta dose di coraggio e coraggio, l’insana voglia di stupire, respiro e muscoli forti. I bianconeri lo hanno ingaggiato due anni fa dall’under 18 del Chelsea quasi a costo zero.

A causa dell’improvviso swing della partita, scatta all’impazzata lungo il lato sinistro, seminando confusione e aprendo strade prima inconcepibili. Non ha nulla da perdere e conta di sfruttare al meglio questa fantastica opportunità davanti a un pubblico attento ed entusiasta. Li prende persino. La gara, apparsa incantata e drammatica sul 4-1,

Iling Jr Labbra

è stata bruscamente riaperta dalla girata del polacco e dal tocco in mischia di McKennie, ma Allegri gli ha lasciato una buona mezz’ora per l’ultimo assalto. La sua mano è presente in entrambi gli esempi. Il caos al Da Luz gli ha dato energia dopo solo sei uscite con la maglia della Serie C. Mentre qualsiasi altro “ragazzo” sarebbe stato distrutto in un ambiente simile e sotto un peso così pesante come un macigno, è riuscito a scappare a testa alta e vincere la Champions League.

E quando il tuo avversario aveva il fiammifero nella borsa ed è evaporato come neve al sole, i tuoi rimpianti non faranno che moltiplicarsi. Iling-Junior, chi sei? Nel 2003 è nata una struttura fisica significativa. È un esterno mancino che può giocare sia a sinistra del campo che a centrocampo . La Juve ha fiducia in lui e lo ha spostato dalla Primavera alla seconda squadra,

e Allegri ha chiesto di osservarlo con più attenzione durante l’allenamento alla Continassa per capire meglio le sue qualità . Borussia Dortmund, Bayern Monaco e Paris Saint-Germain erano tutti interessati alla giovane stella inglese perché vedevano del potenziale in lui. Quella “vecchia signora” è stata la pioniera.

L’abilità di Samuel Iling Junior brilla nonostante la devastante sconfitta della Juve contro il Benfica. È nato in Inghilterra nel 2003 e viene già paragonato alle migliori ali sinistre del mondo. Samuel Iling-Junior è un calciatore della Juventus. È nato nel 2003 e ha compiuto 19 anni il 4 ottobre di quest’anno. Contro il Benfica ha abbagliato e costruito, da solo,

la quasi rimonta della Juventus in una partita che i bianconeri hanno perso 4-3. Non è un paradosso che il 19enne abbia esordito in Champions League in contemporanea con la finaleapter della Vecchia Signora. Il futuro è suo per la presa; è un terzino per entrambe le squadre su cui Allegri vorrà puntare. Dopo una lunga esperienza nel programma di sviluppo del Chelsea,

ha accettato un accordo con gli Agnelli e ha lasciato la Premier League per i bianconeri di Serie A, lasciandosi alle spalle i suoi ex compagni di squadra che stanno prendendo la decisione opposta. È stimolante leggere il resoconto di Iling-Junior sul suo coraggio.

Non c’è niente di positivo in ogni nuvola. Forse le cose non sono andate così orribilmente per la Juventus se possono sfruttare questo momento, il momento più impegnativo in almeno un decennio, per mostrare al mondo il talento e la classe di Samuel Iing-Junior. Per mettere le cose in prospettiva,

Iling Jr Labbra
Iling Jr Labbra

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!