Ignazio Ingrao Moglie

Spargi l'amore
Ignazio Ingrao Moglie
Ignazio Ingrao Moglie

Ignazio Ingrao Moglie – Giornalista e romanziere che è stato in televisione. Nel corso di vent’anni e oltre, ha mantenuto il suo focus su Oltretevere. Ha lavorato per l’agenzia di stampa Sir, ha diretto il bisettimanale Conscience, ed è stato autore e conduttore del programma televisivo “A lui immagine

di lui”, andato in onda su RaiUno. Inoltre, ha diretto la rivista “Conscience”. Vaticanista per il settimanale “Panorama”, ha firmato numerose inchieste sull’archivio del “cacciatore di spie” padre Robert Graham, su Pio XII e le doline, sui cattolici dopo la fine della Dc, e sui legami tra la Chiesa e

finanza. È autore del libro “Il Concilio Segreto”, edito da Piemme. In questo libro affronta le questioni cruciali del Concilio Vaticano II, molte delle quali costituiscono ancora oggi le questioni irrisolte della Chiesa cattolica. Grazie anche all’utilizzo di testimonianze dirette e documenti inediti, è in grado di

affrontare questi temi. L’Unione Cattolica Internazionale della Stampa gli ha conferito l'”International Media Award” in riconoscimento dei suoi successi. È responsabile del blog “Urbi et Orbi” che si trova sul sito di Panorama. Sia l’Istituto Nazionale di Previdenza per i Giornalisti Italiani per il Lazio che il

Fondo Pensione Complementare per i Giornalisti sono rispettivamente sotto la sua direzione come fiduciario e direttore. Ha una moglie e attualmente risiede a Roma. è un noto giornalista e scrittore per la televisione in Italia. Ha lavorato per l’agenzia di stampa Sir, ha diretto il bimestrale Conscience

, è stato autore del programma televisivo andato in onda su Rai1 e conduttore del programma. A sua immagine. È noto per i numerosi articoli di approfondimento e approfondimento sulle vicende della Santa Sede che ha scritto su riviste sia italiane che straniere. È noto anche per aver firmato diverse

Ignazio Ingrao Moglie

inchieste su padre Robert Graham, su Pio XII e le foibe, sui cattolici dopo la fine della Dc e sugli stretti legami tra Chiesa e finanza. Il suo lavoro è stato pubblicato su riviste italiane ed estere. È autore del libro “Il Concilio Segreto”, edito da Piemme. In questo libro affronta le questioni importanti del Concilio

Vaticano II utilizzando testimonianze dirette e documenti inediti. Molte di queste preoccupazioni costituiscono ancora oggi le questioni irrisolte della Chiesa cattolica. In passato è stato redattore di numerose pubblicazioni accademiche sul tema dei diritti umani e attualmente è capo servizio e

specialista vaticano per il quotidiano Panorama. Urbi et Orbi è un blog che cura per la pubblicazione che porta il suo nome. I suoi scritti sono pubblicati non solo nelle riviste italiane e francesi, ma anche nella fonte di notizie online Fait-Religieux, che è scritta in francese. Sotto la sua direzione sono sia il

Fondo di previdenza complementare per i giornalisti che l’Istituto Nazionale di Previdenza per i Giornalisti Italiani per il Lazio. È un fiduciario per entrambe le organizzazioni. Insegna Lingue e Giornalismo Televisivo presso l’Università Telematica Internazionale Uninettuno di Roma, dove è

docente presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione. La sua specializzazione è in scienze della comunicazione. In collaborazione con tale Ateneo, svolge, oltre ai corsi online, videolezioni che possono essere visualizzate sul canale televisivo satellitare dell’Università Uninettuno. Segnale

televisivo che viene trasmesso in tutta Europa tramite il satellite Eutelsat Hot Bird 13° est. fu una figura di spicco della politica, del giornalismo e della politica partigiana italiana. Leader storico della sinistra movimentista interna del Partito Comunista Italiano, detta appunto Ingraiana,

particolarmente attento alle varie tematiche legate all’ambientalismo e al femminismo, oltre che vicino ai movimenti studenteschi dell’epoca, fu direttore dell’organo di stampa ufficiale del Partito, l’Unità, dal 1947 al 1957 e membro ininterrottamente della Camera dei Deputati dal 1950 al 1992

. Ingraiana è stata particolarmente attenta alle varie tematiche legate all’ambientalismo e al femminismo. Ingraiana Inoltre, dal 1976 al 1979, è stato Presidente dell’Assemblea di Montecitorio. Il 30 marzo 1915 Ingrao nasce nel comune di Lenola, allora situato nella provincia di Terra di Lavoro.

Nel 1934 questa provincia fu accorpata alla neonata provincia di Latina. Ingrao proveniva da una famiglia di ricchi proprietari terrieri originari del comune di Grotte. Per parte paterna, era nipote del politico liberale Francesco Ingrao. Frequentò il ginnasio di Santa Maria Capua Vetere e il liceo di

Formia, e fu lì che incontrò gli istruttori Pilo Albertelli e Gioacchino Gesmundo, che ebbero entrambi un forte impatto sulla sua formazione e sulla sua formazione. Il 1939 segnò l’inizio del suo coinvolgimento nell’attività antifascistaismo, e l’anno successivo aderì al Partito Comunista Italiano e

divenne un membro attivo della resistenza partigiana. Dopo la fine della seconda guerra mondiale, si affermò come il riferimento incontrastato di una regione all’interno del PCI che si basava su principi marxisti innovativi ed era estremamente in sintonia con le mutevoli dinamiche della società. Di

conseguenza, era considerato un membro della “sinistra” del partito. Giorgio Amendola, che invece guidava la “destra” o meglio, e si ritrovava regolarmente ai lati opposti di accesi dibattiti politici. Dal 27 settembre 1950, quando ha assunto il mandato del collega Domenico Emanuelli prematuramente

scomparso, ha prestato servizio come sostituto ininterrottamente fino al 27 settembre 1992 . Inoltre, ha servito come capogruppo tra gli anni 1964 e 1972. Dall’11 febbraio 1947 al 15 gennaio 1957 è stato direttore del quotidiano l’Unità.

Ignazio Ingrao Moglie
Ignazio Ingrao Moglie

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!