Spargi l'amore
Elisa Di Iorio Malattia
Elisa Di Iorio Malattia

Elisa Di Iorio Malattia – Elisa Di Iorio, conduttrice di “Football Crazy” di Gold TV, ha parlato della sua lotta contro il cancro al seno in un’intervista dal vivo. Come sopravvissuto al cancro, è difficile affrontare la telecamera e informare un pubblico amante del calcio che stai combattendo la malattia. Per tutte le donne che stanno affrontando le proprie battaglie, Elisa Di Iorio ce l’ha fatta ed è disposta a raccontare e raccontare ancora.

La conduttrice di “Football Crazy” di Gold Tv, programma che per lei considera una seconda famiglia, è giornalista e speaker di Nsl, emittente radiofonica romana. Quel peso che si trascinava dietro da molto tempo è stato finalmente sollevato alla fine dello spettacolo venerdì sera. “Gli ultimi mesi si sono visti

So di essere sempre stata una persona felice, ma mi è stato appena diagnosticato un cancro al seno, il che ha reso difficile per me essere la persona che vedi qui lavorare, ridere e divertirsi. Nel mio viaggio sto andando bene, ma volevo dirlo perché mi hai sempre visto così, ma in realtà non sono così. Per il bene di tutte le donne che stanno attraversando quello che sto passando io, vorrei condividere la mia storia con te.

È vero che il Covid riceve molta attenzione, ma non è affatto l’unico problema da considerare. Ci sono una serie di altri motivi per cui sottolineo la necessità della prevenzione, soprattutto alla tua età. Se avessi aspettato avrei commesso un grave errore”. L’invito di Elisa è di andare avanti e guardarsi intorno, ignorando la pandemia: “Il Covid non è la cosa più importante del mondo. Avrei potuto aspettare fino alla fine della serie per dirlo, ma

In effetti, volevo anche liberarmi di alcuni dei miei stessi fardelli con te e, soprattutto, inviarti un messaggio positivo. Anche se condividere la mia storia aiuta solo un’altra donna, è già un successo. Posso realizzare questo solo attraverso la comunicazione”, è a.

soprattutto alla tua età. Se avessi aspettato avrei commesso un grave errore”. L’invito di Elisa è di andare avanti e guardarsi intorno, ignorando la pandemia: “Il Covid non è la cosa più importante del mondo. Nonostante questo non sia l’episodio finale, non vedevo l’ora di dirtelo perché volevo che tu sapessi che puoi continuare a lavorare, sorridere ed essere te stesso senza farti fermare. – continuò, muovendosi –

Elisa Di Iorio Malattia

Anche se condividere la mia storia aiuta solo un’altra donna, è già un successo. Sono in grado di farlo solo attraverso la comunicazione “Nondimeno, più che mai quando sei ancora così piccolo. Avrei commesso un grave errore se avessi aspettato”. L’invito di Elisa è quello di andare avanti e guardarsi intorno, ignorando la pandemia: “Il Covid non è la cosa più importante del mondo. Non è l’episodio finale, però.

Per liberarti di un peso con te, oltre che per inviare un messaggio positivo – ha continuato, muovendosi – puoi continuare a lavorare, sorridere ed essere te stesso senza fermarti. Puoi fare tutto senza fermarti. Anche se condividere la mia storia aiuta solo un’altra donna, è già un successo. Posso realizzare questo solo attraverso la comunicazione”, è a.

In effetti, volevo anche liberarmi di alcuni dei miei stessi fardelli con te e, soprattutto, inviarti un messaggio positivo. Anche se condividere la mia storia aiuta solo un’altra donna, è già un successo. Posso realizzare questo solo attraverso la comunicazione”, è a.

In effetti, volevo anche liberarmi di alcuni dei miei stessi fardelli con te e, soprattutto, inviarti un messaggio positivo. Anche se condividere la mia storia aiuta solo un’altra donna, è già un successo. Sono in grado di farlo solo attraverso la comunicazione “Nondimeno,.

È stato difficile per le sue colleghe trattenere le lacrime in studio mentre hanno assistito ai commenti e al suo coraggio di Elisa Di Iorio, mentre sullo schermo venivano mostrate le immagini di lei senza capelli che aveva postato su Instagram qualche giorno prima. “Quando la malattia si manifesta, si manifesta. Senza chiedere permesso o bussare alla porta, non entra.

Nel pezzo che ha scritto sull’orribile giorno in cui ha ricevuto la diagnosi il 26 ottobre e sui giorni seguenti, ha detto: “Tutto intorno a me sembrava correre veloce, ma ero immobile e spaventato. Si manifesta e cambia la tua vita Quando avevo 31 anni, mi sentivo invincibile ed era in corso un’epidemia globale, questo non è il momento migliore.

Ci sono voluti alcuni giorni prima che il mio metabolismo prendesse piede, che lasciassi andare le mie ansie e iniziassi a combattere”, è una buona idea. Così è stato, come sempre: “Una seconda operazione, oltre a un procedura minore. Questo è ciò che è successo a me e al mio partner a seguito di chemioterapia, trattamento ormonale e diversi effetti collaterali: ce l’ha riassunto.

Le persone che si prendono cura di me e mi hanno supportato in questo momento difficile non mi hanno mai lasciato solo. Non immaginare che la condizione sia solo tua; colpisce tutti coloro che si prendono cura di te. Nonostante il fatto che sto ancora lavorando al mio viaggio, sono pronto a condividere. Non è che voglio vantarmi di quanto sia stata grande ultimamente,

ma voglio sottolineare quanto sia critico mantenere una positiva aatteggiamento di fronte alle avversità e di non smettere mai di sorridere”.Elisa ci ha già mostrato come farlo in pochi secondi. Nell’ottobre 2020 ha appreso di avere un tumore al cervello. Dopo alcuni mesi di sofferenza, è cresciuta la voglia di combattere e di condividere questa battaglia con altre donne che si trovano in una situazione simile.

Elisa Di Iorio Malattia
Elisa Di Iorio Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!