Spargi l'amore
Dora Carofiglio
Dora Carofiglio

Dora Carofiglio – Dopo aver parlato di Ivana Spagna e Simona Zanini, passiamo ora a Dora Carofiglio, la bruna del gruppo del ‘900, che aveva una voce fantastica negli anni ’80.
Ha cantato come protagonista per il Novecento, una band italiana che ha avuto successo con il brano “Movin’ ‘On” nel 1984, e per questo sarà ricordata da molte persone. I Novecento ottennero quell’anno il premio “gruppo di rivelazione” assegnato da Azzurro in riconoscimento della loro rapida ascesa alla fama. Un ulteriore capolavoro, “The Only One”, seguì l’uscita del loro album Novecento nel 1984.

Il loro singolo del 1986 “Excessive Love” è stato persino presentato in uno spot pubblicitario. Hanno raggiunto l’apice della loro carriera grazie alle loro costanti apparizioni in programmi, TV e radio per tutto il 20° secolo, rendendoli nomi familiari in tutto il mondo grazie alle etichette discografiche di altri paesi. Nello stesso periodo in cui Movin’ ‘On era uscito, i fratelli Nicolosi e Dora erano responsabili della produzione e dell’arrangiamento di una sfilza di dischi di danza popolare italiana.

Spicca come esempio degno di nota il progetto Valerie Dore; Monica Stucchi funge da volto pubblico dell’iniziativa, mentre Dora fornisce la voce. Il progetto di Valerie Dore iniziò nel 1983 con la pubblicazione del singolo “The Night”, per l’etichetta discografica Merak Music; l’anno successivo, Valerie Dore pubblicò altri due singoli significativi, “Get Closer” e “It’s so Easy”, che ebbero anche molto successo in tutta Europa. Dora, che ha una bella voce, era presente in tutti i singoli e sono stati tutti registrati in studio.

Dopo la pubblicazione del CD Legend nel 1986, però, Monica Stucchi iniziò a cantare le canzoni al fianco di Simona Zanini dei Martinelli. Sebbene le sue origini esatte siano oscure, possiamo tranquillamente presumere che Merak Music abbia pubblicato la canzone del 1985 “Only Music Survives”, che conteneva composizioni dei fratelli Nicolosi e, beh, guarda questo, Dora.

Alcuni hanno ipotizzato che Dora Carofiglio, famosa cantante del 20° secolo, abbia fornito la voce, ma altri hanno suggerito che Alba, che ha dato la sua immagine oltre alla sua voce, avesse la sua voce pesantemente filtrata per la registrazione.I dischi di Dora sono stati popolari in tutta Europa e oltre grazie agli sforzi di Valerie Dore e del 20° secolo.

Con una delle voci cantate più affascinanti del decennio, ha anche contribuito a stabilire l’Italia come la culla dell’italo disco, uno dei movimenti musicali più emozionanti degli anni ’70 e ’80. C’è sempre stata una pletora di figure di spicco nel panorama musicale italiano, molte delle quali rimangono pilastri fino ad oggi.

Tuttavia, come accade molto frequentemente, ci sono un certo numero di gruppi musicali più specializzati che, nonostante la loro esposizione limitata, sono in grado di fornire costantemente all’industria musicale una manciata di piccole gemme che vivranno nei cuori e nelle menti della musica fan per sempre.Per chi è interessato alla musica italiana, vale la pena citare la band Novecento; la loro canzone “movin’ on” divenne un grande successo a metà degli anni ’80.

Dopo una lunga pausa, la band è riemersa nel 2008 con un singolo che, per i suoi toni musicali evocativi che ricordano gli artisti new wave britannici, continua a ispirare stupore e una certa dose di malinconia anche adesso.Ma Novecento è la somma di un orgoglio pan-italiano che ha brevemente reclamato i riflettori con una canzone che ha riscritto i libri dei record musicali degli anni 2000.Ingiustamente, molte band con innegabile bravura e preparazione non indifferente scivolano nell’oblio, portando con sé anni di musica che non si capisce.

Dora Carofiglio

I fratelli Pino, Nino e Rossana Nicolosi hanno formato Novecento nel 1979 e, negli anni ’80, hanno prodotto una serie di brani che sono diventati dei classici della musica dell’epoca.One Shot 80, Excessive Love e The Only One sono stati particolarmente ben accolti, insieme al resto del catalogo della band.Il loro sviluppo artistico fu graduale, ma praticamente inevitabile; all’inizio del millennio, ad esempio, ebbero la possibilità di pubblicare un album intitolato “Novecento featuring”, nel quale si unirono illustri personaggi del mondo del jazz.

Come precedentemente indicato, i fratelli Nicolosi sono ancora una parte vitale della formazione del gruppo nel XX secolo.Tuttavia, è fondamentale mettere in evidenza le innegabili capacità vocali di Dora Carofiglio, la vocalist che dal 1984 lavora instancabilmente ed entusiasticamente al progetto Novecento.Dora Carofiglio, che in seguito sposò il co-fondatore della band Lino, è rinomata per la sua capacità di mettere il cuore e l’anima nelle sue esibizioni indipendentemente dallo stile musicale impiegato.

In verità la sua voce è stata al centro di un progetto iniziato da Pino Nicolosi e intitolato Valerie Dore; infatti, la stessa Carofiglio presta il suo stile distintivo ad alcune delle canzoni dell’album.I Novecento stanno ancora componendo attivamente, con un focus sul Jazz che ha dato vita a una fusione unica di toni e approcci che ha attratto artisti del calibro di Billy Cobham, Brian Auger e Bob Mintzer.

Nonostante i nomi del Novecentopossono non essere così ampiamente riconosciuti come quelli di altre figure musicali, è anche vero che le loro opere sono sempre state al centro di una non indifferente riqualificazione artistica, per onorare la grande dedizione che questa formazione artistica ha riservato nel corso di quasi quattro decenni di lavoro, senza mai piegarmi alle logiche del mercato.Uno dei miei nuovi musicisti preferiti degli anni 2010 è Empress Of, ma purtroppo non riesco ad ascoltare il suo nuovo singolo a causa di un piccolo problema che ha senza dubbio riscontrato accidentalmente.

Dora Carofiglio
Dora Carofiglio

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!