Daria Bignardi Malattia

Spargi l'amore
Daria Bignardi Malattia
Daria Bignardi Malattia

Daria Bignardi Malattia – Tuttavia, anche se ho molta empatia per le persone che ora sono nel bel mezzo di una malattia, parlare pubblicamente della condizione o anche della mia non è qualcosa che mi interessa fare.” Invece di essere desideroso di discutere it, il giornalista afferma che questa è “la prima e spero anche l’ultima volta. “Ne ho scritto”, continua.

Dopo aver visto l’ultima stagione di “Barbarian Invasions”, ho scoperto di avere un tumore al seno durante una mammografia di controllo di routine. Daria Bignardi ha deciso di raccontare la sua esperienza con il cancro al seno in un’intervista a Vanity Fair. Quando ha perso i capelli a causa della chemioterapia, ha indossato una parrucca. Non ne aveva mai parlato prima, e solo una manciata di persone sapeva che non stava bene.

L’offerta per dirigere Rai Tre da Campo Dall’Orto è arrivata sei mesi dopo, una settimana dopo l’ultimo ciclo di chemioterapia. Gli ho spiegato tutto. Disse semplicemente: “Sei guarito?” Sì, ho risposto. “Mi ha promesso che mi avrebbe aspettato a Roma, quindi sono partito”. Tuttavia, il presentatore aggiunge che la chemioterapia “non è divertente”, ma continua a servire. Il 14 febbraio compirà 57 anni.

La chirurgia o il trattamento medico non sono mai piacevoli. Nonostante la mia simpatia per le persone che stanno male, faccio fatica a parlare apertamente del mio disturbo o peggio, di quello degli altri – spiega Daria Bignardi – perché non mi interessa. Ciò è dovuto a una serie di ragioni, tra cui il desiderio di mantenere la propria privacy, il desiderio di evitare di attirare l’attenzione su se stessi e il desiderio di abbandonare l’esperienza una volta che ci si è ripresi. Nonostante la gravità della malattia, è una condizione che colpisce molte persone. Milioni di donne si ammalano ed è a loro che dedico tutte le mie cure.

Il giorno del mio appuntamento, quando c’era la conferenza stampa a Roma, indossavo una parrucca. È stata davvero dura per me in quel momento e ho ricevuto molte critiche per questo motivo. “I miei capelli erano praticamente identici ai suoi, il che la rendeva ancora più sbalorditiva. L’ho indossata per diversi mesi. Il pendolarismo costante avanti e indietro tra Milano e Roma per occuparmi di questa parrucca finalmente è arrivato a me.

L’ho tolto una notte e sono venuto al lavoro il giorno dopo con i capelli grigi corti che erano ricresciuti sotto. Solo i miei vicedirettori, con i quali avevamo stretto una stretta amicizia, hanno ricevuto da me una spiegazione. “Ci sono stati momenti in cui si è sentita triste per gli altri che hanno preso in giro il suo aspetto, definendolo un “orrore”, dice. La mia più grande paura era che se avessero saputo del cancro, si sarebbero ammalati.

Daria Bignardi Malattia

Sono una madre. E di conseguenza, una puntura nel coccige. “Voglio essere una madre per tutti”, dice, arrivando a una conclusione appropriata. Anzi, questa “è la prima e anche l’ultima volta che spero”, dice la giornalista, riluttante a parlare della sua malattia. Secondo lei, “ne ho scritto”. “Storia della mia ansia” è il sesto libro di Daria Bignardi, che lo descrive come “il mio romanzo più importante” per via delle molte connessioni tra il suo passato personale e quello della protagonista, Lea, nel libro.

“Lea potrebbe aver vissuto qualcosa in questa storia. Secondo il giornalista, questa donna, innamorata e consumata da una preoccupazione atavica, aveva bisogno che le accadesse qualcosa di veramente forte. Nella prima credevo fosse stato un incidente , ma mentre scrivevo mi sono ammalato.

Come ho detto nella copertina del libro: “Nessuno è più felice di uno scrittore ansioso, depresso o di uno scrittore quando gli succede qualcosa di importante”. nelle circostanze più difficili Scrivere una narrazione basata su esperienze di vita reale “sembrava una progressione logica”.

Daria Bignardi, in linea con la sua abitudine, ha tenuto privata la sua battaglia contro il cancro al seno. Molti sui social media l’hanno criticata per il suo aspetto “vecchio” dopo che si è presentata con i capelli corti e grigi. Non ha risposto a nessuno e si è rifiutata di rivelare la verità: i suoi capelli erano caduti a causa della chemioterapia. Alla fine, ha deciso che non voleva più indossare la parrucca, quindi l’ha lasciata per alcuni giorni prima di tornare al suo aspetto naturale.

Una mammografia, un controllo standard, è stata la prima cosa che Bignardi ha menzionato sulla sua malattia. “Le persone malate considerano la loro condizione il centro del mondo, ma anche se ho rispetto per chi soffre in questo momento, per parlare pubblicamente della malattia in generale, o peggio della mia, non mi interessa ,” lei spiegò.

Ciò è dovuto a una serie di ragioni, tra cui il desiderio di mantenere la propria privacy, il desiderio di evitare di attirare l’attenzione su se stessi e il desiderio di abbandonare l’esperienza una volta che ci si è ripresi. Nonostante la gravità della malattia, è una condizione che colpisce molte persone. Tutto il mio amore va ai milioni di donne che si ammalano. A Daria Bignardi è stato diagnosticato un cancro al seno. In occasione del suo ritorno in televisione con L’Assedio, giornalista e conduttrice televisiva ne parla per la prima voltat tempo. Ecco la storia.

Daria Bignardi è giornalista, autrice e conduttrice televisiva. Al momento della stesura di questo articolo, ha 60 anni e di recente è tornata a dirigere il programma televisivo di Nove “The Siege”. A causa della difficile malattia che ha dovuto combattere, Bignardi è tornata in televisione dopo una pausa di diversi anni. Daria Bignardi ha dovuto fare i conti con le ricadute del suo divorzio da Luca Sofri, direttore del Post, mentre era malata. Dal loro matrimonio è nata Emilia, secondogenita di Bignardi con il precedente marito, Nicola Manzoni.

Daria Bignardi Malattia
Daria Bignardi Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!