Cocciaretto Oggi

Spargi l'amore
Cocciaretto Oggi
Cocciaretto Oggi

Cocciaretto Oggi – L’uscita anticipata dalle scene di Elisabetta Cocciaretto è stata amara. Nella competizione per il titolo WTA1000 a Indian Wells, la giocatrice numero 50 al mondo ha perso contro la spagnola Nuria Parrizas-Diaz. La fermana, 22 anni, ha faticato a stabilire il suo ritmo sul cemento in California, in particolare sul rovescio. Una breve distanza è stata coperta dalla palla di Elizabeth,

rendendo semplice per l’iberico assumere la leadership. Parrizas-Diaz ha vinto con il punteggio di 6-3 7-5, affrontando la collega spagnola Paula Badosa nel turno successivo. L’iberico parte alla grande nel primo set con un dritto decisivo che costringe Cocciaretto a rinunciare all’opportunità di servire. Quando la Marches è andata in contropiede nel quinto gioco,

si è ripresa sfruttando i calci di punizione dell’avversario e vincendo il contropiede. Troppi secondi piatti sono come un invito a nozze per una donna spagnola, ma il servizio non aiuta la classe del Bel Paese del 2001. Sono state risposte di grande impatto e Parrizas-Diaz ha avuto una seconda tregua. Elisabetta sta attraversando un periodo difficile ed era sotto di due palle break nell’ottavo game prima di riuscire a rimontare e vincere.

Finisce dopo il primo quarto perché lo spagnolo ha giocato un tennis più avvincente. L’iberico parte bene nel primo set con un dritto decisivo che costringe Cocciaretto a rinunciare all’opportunità di servire. Dopo essere rimasta in svantaggio nel quinto gioco, la marchigiana si è ripresa sfruttando i calci di punizione dell’avversaria e vincendo il successivo contropiede.

Troppi secondi sono come un invito a nozze per una spagnola, ma il servizio non aiuta la classe 2001 del Bel Paese. Parrizas-Diaz ha dato due risposte davvero impressionanti e si è concessa una seconda pausa. Elisabetta sta attraversando un periodo difficile ed era sotto di due palle break nell’ottavo game (che equivale a un set point) prima di riuscire a rimontare e vincere.

Finisce dopo il primo quarto perché lo spagnolo ha giocato un tennis più avvincente. Analizzando le statistiche, spicca la percentuale di punti guadagnati sulla prima di servizio: 70% per lo spagnolo e 58% per l’italiano, e questo prima di includere in Parrizas-more Diaz l’efficace risposta al servizio di Cocciaretto. Torneo WTA 125k con un montepremi di 115.000 USD,

disputato sui campi in terra battuta di Marbella, in Spagna; Elisabetta Cocciaretto è stata eliminata al secondo turno. Dopo aver sconfitto la bulgara Viktoriya Tomova, numero 108 del ranking WTA, in due set, la 21enne di Fermo e concorrente del ranking protetto Mayar Sherif ha perso contro l’egiziana Mayar Sherif, numero 73 del tour WTA e terza favorita del torneo, 62,

64 in poco meno di un’ora e tre quarti. Dopo un primo set a senso unico, la seconda metà della partita è stata più combattuta. I marchigiani sono tornati due volte dopo essere stati rotti prima di cedere definitivamente il servizio nel nono gioco. Martina Trevisan è passata alle semifinali ed è ancora in gara. La 28enne mancina fiorentina,

Cocciaretto Oggi

numero 88 WTA e settima testa di serie, martedì ha battuto in due set la francese numero 100 Kristina Mladenovic, per poi ripetersi mercoledì, questa volta contro la n. 184 classificata tedesca Ana-Lena Friedsam. Venerdì la tennista toscana affronterà la 27enne di Cetinje, Montenegro, Danka Kovinic, 66esima classificata nel WTA tour e testa di serie del torneo. Sono solare,

intransigente e forse anche un po’ irritante. Quando perdo una partita contro uno dei miei “colleghi” del circuito, potremmo facilmente uscire a cenare insieme più tardi quella sera. La realtà è molto più complicata del campo. Come persona, Elisabetta Cocciaretto è schietta; esce come una giovane donna positiva e ottimista.

Ancora di più ora che hai realizzato qualcosa che solo sei mesi fa sembrava impossibile: l’opportunità di competere per la prima volta nelle qualificazioni del Grande Slam, e a Melbourne nientemeno. Una location significativa per il marchigiano, oggi 18enne.Ero determinato a giocare di nuovo agli Australian Open.

“Ero sconvolta quando ho perso in semifinale del torneo juniores 2018 nonostante avessi due match point”, ricorda Elisabetta. Per mesi e mesi ho sofferto di un problema all’adduttore sinistro e di un danno simile all’altra gamba. Comunque, quest’estate sto molto meglio. Il suo allenatore Fausto Scolari le aveva dato l’obiettivo di arrivare alle qualificazioni di Melbourne lo scorso maggio,

e lei all’epoca aveva detto: “Quando me ne hai parlato ero fuori dai primi 700 della classifica e la mia prima reazione era da ridere, mi sembrava impossibile…ma ce l’ho fatta e ne sono davvero contenta Elisabetta, 25 anni, vive a Porto San Giorgio, ma passa la maggior parte del suo tempo, prima a gareggiare e poi ad allenarsi presso il Centro Tecnico Federale di Tirrenia e ora di Formia Sua madre Jessica epadre Piero era sia un accanito giocatore che un appassionato di tennis,

e il giovane Stefano è stato “motivato” a prendere in mano una racchetta alla tenera età di tre anni. Da quando aveva appena cinque anni, riceveva lezioni gratuite dall’istruttore del circolo Antonio Di Paolo a Porto San Giorgio. C’è una prima volta che ho provato una vera gioia sul campo da tennis quando ho battuto Olga Danilovic nella finale del Lemon Bowl quando avevo dieci anni.

Non l’ho solo picchiata; L’ho massacrata, si vanta. Elisabetta non ha avuto un inizio d’anno nel migliore dei modi che si è concluso con il botto nel 2019. Impossibile assicurarsi anche una sola vittoria nel tabellone principale ITF durante la prima metà della stagione. Da gennaio a giugno,

Cocciaretto Oggi
Cocciaretto Oggi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!