Christian De Sica Malattia

Spargi l'amore
Christian De Sica Malattia
Christian De Sica Malattia

Christian De Sica Malattia – Senza dubbio Christian De Sica è un noto personaggio cinematografico e televisivo italiano. Ha una lunga e illustre carriera di attore; inizia infatti a recitare in giovane età, ispirato dal padre, il mitico Vittorio De Sica. In realtà, insieme a Marcello Mastroianni, Alberto Sordi, Vittorio Gassman e una sfilza di altri fumetti leggendari, suo padre ha contribuito a plasmare il corso della commedia italiana.

Negli anni ’70 iniziò ad attirare l’attenzione apparendo in numerosi film spensierati. Il vero successo, però, arriva negli anni ’90 quando afferma il fortunato genere dei cinepanettoni, ovvero i classici film dai toni divertenti e stravaganti che si trasmettono al cinema durante le vacanze di Natale.

Negli anni, inoltre, ha costruito una proficua collaborazione con il collega Massimo Boldi. Dopo aver lavorato insieme per molti anni su numerosi grandi film, i due si sono lasciati improvvisamente nel 2005 dopo quella che sembra essere una lite. Si sono messi insieme solo poco tempo fa.

Christian De Sica, inoltre, è riconosciuto anche per la sua vita privata. Innanzitutto, è stato il risultato del matrimonio tra suo padre e Maria Mercader, un’attrice spagnola. Nessuno sa che suo zio, Ramon Mercader, l’agente segreto che ha ucciso Lev Trotsky dopo essere fuggito dalla Russia, era il fratellastro di sua madre.

Silvia Verdone, sorella minore di Carlo Verdone, si è sposata con lui nel 1980 dopo una breve relazione con Isabella Rossellini. La sua reazione iniziale all’unione è stata insoddisfazione (temeva di non amarla veramente), ma in seguito ha cambiato idea, secondo un’intervista. Dal loro amore sono nati due figli, Brando e Maria Rosa, che attualmente lavorano entrambi nel settore dello spettacolo. Anche Christian De Sica è stato contagiato dal covid. “

Christian De Sica Malattia

In un’intervista con il Messaggero pubblicata nel novembre dell’anno successivo, fece l’annuncio “Grazie a Dio sono sopravvissuto all’orribile Covid-19 con febbre e vasta debolezza”. Come si è scoperto, le sue condizioni non erano abbastanza gravi da richiedere il ricovero in ospedale, quindi attualmente si sta riprendendo bene. Il suo obiettivo era sensibilizzare sul problema sottolineando la necessità di essere prudenti.

Suo padre, Vittorio De Sica, è stato uno dei più famosi artisti italiani del XX secolo. Ma Christian De Sica ha avuto un percorso di successo molto diverso da quello di suo padre. Per i “cinepanettoni” da lui realizzati con Massimo Boldi, iniziati con “Vacanze di Natale” nel 1984, lo ricordiamo meglio. Jerry Calà e Claudio Amendola erano entrambi giovanissimi interpreti all’epoca dei loro ruoli in questi grandi capolavori al botteghino.

Oltre a Sapore di mare, Christian è apparso nel debutto alla regia di Carlo Vanzina. Anche se ha ottenuto risultati molto diversi da quelli di suo padre, autore di diversi film e commedie nell’era neorealista, il suo successo potrebbe essere stato legato a questo fatto. Christian, invece, esordisce come cantante nel 1973 cantando “Mondo mio” al Festival di Sanremo.

Diventa una delle coppie più amate e longeve della televisione quando sposa Massimo Boldi. C’è un innegabile senso di cameratismo tra il cast e la troupe dopo oltre due decenni di lavoro insieme sul palco. Si sono riuniti per le riprese di “Vacanze su Marte”, la loro più recente collaborazione. Christian, invece, si è appena trovato in una situazione difficile.

Una malattia che ha devastato gran parte del mondo non può sfuggirgli in quest’epoca tumultuosa. “Purtroppo il maledetto coronavirus ha attaccato anche me” – ha rimarcato l’attore romano, contagiato dal Covid. Dal momento che Christian ha una storia di problemi di salute e ora ha vent’anni, lo spavento era comprensibile. Tuttavia, non ha mai perso la speranza e non è mai stato scoraggiato.

Dio mi benedica per farla franca con così poco. “Sono riuscita a curarmi a casa e per quattro giorni sono tornata negativa al tampone” – ha poi fatto sapere. “A quanto pare, Christian ha tutto: tante persone che si prendono cura di lui e sono disposte a dare una mano.

Silvia Verdone, sorella di Carlo Verdone, è stata una delle prime persone che ha conosciuto a scuola, e i due sono sposati dal 1980, anno del loro matrimonio. Christian De Sica, figlio di Vittorio De Sica e dell’attrice spagnola Maria Mercader, è nato a Roma il 5 gennaio 1951.

I suoi primi passi come artista li muoiono lavorando in un albergo in Venezuela dopo il diploma di maturità. Nel 1970 si iscrive alla Sapienza – Università di Roma, ma non ha mai completato gli studi alla Facoltà di Lettere. Mentre era a Sanremo Festival eseguendo Mondo mio nel 1973, decise di seguire le orme del padre intraprendendo una carriera nel cinema.

Ancora una volta Carlo Vanzina dirige De Sica come protagonista in Sapore di mare. Un’altra apparizione di De Sica con Calà e un giovane Claudio Amendola segue poco dopo, in Vacanze di Natale, il suo primo film da attore e diretto da Vanzina all’insegna dei fratelli De Laurentiis. Di conseguenza Christian De Sicaè diventato sinonimo di film natalizi come “Cinepanettoni” e altri piatti a tema “Natale a luglio”.

Nata a Roma il 25 febbraio 1958, Silvia Verdone è un’importante produttrice cinematografica. È figlia dello storico del cinema Mario Verdone e sorella degli attori Carlo e Luca. Maria Rosa ha sposato Christian De Sica nel 1980; hanno avuto due figli, Brando e Maria Rosa, che sono apparsi nella trasmissione di oggi di Rai 1, Una serata tra amici, insieme al padre.

La sorella di Carlo all’epoca aveva solo 14 anni e De Sica era amica intima di Carlo. Una volta Carlo Verdone si è schiantato con me davanti a casa nostra, ed è anche mio cognato. In realtà, lui e io ci stavamo solo tirando i capelli l’un l’altro, e lui era furioso per il fatto che fossi uscito con sua sorella.

Christian De Sica Malattia
Christian De Sica Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!