Chi Segna Vince Storia Vera

Spargi l'amore
Chi Segna Vince Storia Vera
Chi Segna Vince Storia Vera

Chi Segna Vince Storia Vera – Who Scores Wins, il nuovo lungometraggio di Taika Waititi, sarà presentato in anteprima nelle sale l’11 gennaio. Michael Fassbender interpreta un personaggio del film che racconta la storia della squadra di calcio delle Samoa americane, comunemente conosciuta come “la peggiore squadra nazionale di calcio del mondo”. Tuttavia, sotto la guida del nuovo allenatore Thomas Rongen, la squadra ha tentato di perdere questa immagine nel 2011 avanzando alla Coppa del Mondo FIFA 2014.

Questo argomento è stato precedentemente trattato nel documentario del 2014 Next Goal Wins. Ma il regista di Thor: Ragnarok e Jojo Rabbit modifica sottilmente alcuni dettagli del materiale originale per enfatizzare alcune idee e aspetti della trama in questo fantastico thriller di vendetta di outsider. Tuttavia, sembra che la trama del film sia un’invenzione.

La squadra nazionale delle Samoa americane colpita dal disastro

Dai un’occhiata a ciò che è accaduto prima di approfondire i motivi per cui le Samoa americane sono comunemente chiamate “la peggiore squadra nazionale di calcio del mondo”. Nonostante sia membro della FIFA dal 1994, è riuscita a vincere solo una partita su trenta. La sconfitta più straziante, però, fu la storica sconfitta per mano dell’Australia l’11 aprile 2001, nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo del 2002.

Le Samoa americane hanno perso 31-0 in quella partita. Il risultato può essere scoraggiante, ma la squadra delle Samoa americane ha effettivamente vinto la partita semplicemente passando al turno successivo. Poiché la FIFA li aveva praticamente distrutti, alla squadra mancavano molte delle caratteristiche di una squadra professionistica.

Il primo atleta transgender ad aver mai gareggiato

La rapida ascesa alla fama della squadra di calcio delle Samoa americane è stata causata, in gran parte, dalla loro storica perdita. Una delle prime nel suo genere a competere professionalmente, la giocatrice transgender Jayah Saelua usa la parola samoana per un terzo genere. Nonostante la loro mascolinità biologica, i fa’afafine abbracciano con tutto il cuore il binario di genere e tutti i suoi presupposti. Ci sono uomini che scelgono di essere donne e uomini che adottano caratteristiche più comunemente associate alle donne.

Ciao, Thomas Rongen!!

Ci sono voluti dieci anni perché la Nazionale trovasse un nuovo dirigente o un nuovo allenatore che potesse aiutarla a superare quella devastante battuta d’arresto. A questo punto viene coinvolto Thomas Rongen. Dopo aver giocato per gli ormai defunti Los Angeles Aztecs nel 1979, Rongen si trasferì negli Stati Uniti da Amsterdam. Si candidò alla presidenza degli Stati Uniti nel 2011, ma perse.

Offerta di lavoro insolita: allenare la nazionale di calcio samoana, in viaggio per la Coppa del Mondo FIFA 2011 con il gruppo under 20. Il fatto di avere solo tre settimane per preparare la squadra per la qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA 2014 non ha fatto che aumentare la particolarità dell’offerta. Secondo l’allenatore, che ha parlato al sito sportivo The Athletic, “sono andato ad alcune partite del torneo dei Giochi del Pacifico e nessuno poteva giocare per 90 minuti”.

Abbiamo sconfitto la nazionale di Tonga!

Rongen ha così iniziato ad allenare la squadra nonostante il breve preavviso (mancano solo tre settimane alla partita di qualificazione al campionato). Di conseguenza, l’allenatore ha attribuito maggiore importanza allo sviluppo della forza mentale e della capacità di unità della squadra che al miglioramento delle loro capacità atletiche. Il 23 novembre 2011, hanno sconfitto insieme il Tonga 2-1 nella loro seconda partita in nazionale.

attraverso la prima fase del processo di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA 2014. La vittoria ha posto fine a una serie di 38 sconfitte consecutive ed è stato il primo trionfo della squadra in 20 anni. Sfortunatamente, sono caduti contro le vicine Samoa negli ultimi secondi dopo essere stati pareggiati 1-1 con le Isole Cook poco dopo la vittoria.

Nonostante siano andati a Tonga e abbiano perso i playoff di Coppa, erano comunque euforici di essere passati al turno successivo e di non essere mai arrivati ultimi. Sotto la guida di Rongen, la squadra è salita al 173esimo posto nella classifica mondiale FIFA. Sfortunatamente, Rongen è stato allenatore della squadra solo per una stagione prima di dedicarsi ad altri progetti, assicurandosi finalmente un lavoro come commentatore sportivo. Invece, Jayah ha continuato a giocare a calcio sostenendo l’uguaglianza per gli atleti LGBT.

Quando si tratta di attori eccezionali, Michael Fassbender è forse uno dei pochi che evita la commedia. Dal momento che non ha mai recitato in una commedia, la sua carriera ne è completamente esente. Anche se non ha espresso le battute umoristiche di Bastardi senza gloria e Frank, è stato il più convincente.

A causa di interventi di chirurgia estetica volti a nascondere le sue caratteristiche, appare biondo e barbuto nella sua prima parte da protagonista in una commedia, Who Scores Wins. Vittorio Gassman ha iniziato la sua carriera nella commedia utilizzando un metodo simile. Anche in questo contesto, un esame più attento mostra che non riesce mai a cogliere appieno le parti divertenti.

Come previsto, la storia segue la squadra nazionale di football delle Samoa americane mentre subisce la sconfitta più devastante nella storia del calcio professionistico – un punteggio di 31-0 contro l’Australia nelle qualificazioni ai Mondiali del 2002 – pur essendo un piccolo stato, vale a dire un’isola. In seguito allo sfortunato evento,

Chi Segna Vince Storia Vera

L’assunzione di un allenatore europeo appannato ha sfruttato il suo background nella MLS. Era più vitale segnaree un obiettivo piuttosto che assicurarsi una posizione nella competizione. Ancor prima che le circostanze assurde venissero portate alla luce nel documentario del 2014 Next Goal Wins, Taika Waititi sembrava l’opzione migliore.

Commedia hollywoodiana Tra i tanti lavori impressionanti di Taika Waititi ci sono Jojo Rabbit, in cui ha svelato la sua visione di una commedia decisamente europea, e un paio di film Marvel in cui ha dato a Chris Hemsworth una svolta comicamente cinica nei panni di Thor. Nonostante gli evidenti sforzi e le buone idee,

il film non riesce a entrare in contatto con il pubblico. Decide chi vince in base al punteggio. Un uomo che crede che la sua carriera sia finita e che abbia toccato il fondo si reca sull’isola alla ricerca di un nuovo ritmo e di una nuova visione della vita e dello sport; tuttavia, la trama è sottosviluppata e i personaggi sono unidimensionali.

Waititi si preoccupa più dell’atmosfera spensierata e allegra del film che di dare profondità ai suoi personaggi, rafforzare le loro relazioni o coinvolgere gli spettatori nella storia. La protagonista ed Elisabeth Moss sono gli unici personaggi che contano, ma Moss è più uno strumento narrativo che un personaggio completamente sviluppato. Senza fornire alcuna visione o contesto reale della trama, si comporta come se il suo unico obiettivo fosse quello di portare avanti il protagonista.

Ciò dimostra che Who Scores Wins è un film energico ed efficace. Un piacere da vedere, ricco di momenti divertenti e stimolanti. Sebbene non fallisca del tutto, il film non riesce a raggiungere i suoi obiettivi a causa del suo tono incoerente. Qui inizieremo con quelli umoristici. La cultura samoana è così strana e piena di idee e dettagli divertenti che vedere gli imbrogli di Waititi con loro è così divertente.

Tuttavia, il ritmo delle battute e il tono complessivamente spensierato della narrazione non nascondono mai gli errori letterari. Un po’ di umorismo avrebbe potuto aiutare a colmare i buchi della trama, ma serviva di più. Le tradizioni samoane non potevano essere l’unica fonte di umorismo; sono divertenti dal punto di vista dei partecipanti, ma non riescono a far ridere il pubblico.

La convinzione prevalente è che l’isola tropicale funga da sorta di purgatorio, un luogo dove si possono sopportare le conseguenze delle proprie azioni e imparare dai propri errori prima di passare al capitolo successivo della propria vita. Che è, forse, la cosa più perspicace del film.

Waititi aveva grandi progetti per un film divertente, ma è evidente dalla sua apertura comica che inizialmente puntava a una commedia più seria. Tuttavia, alla fine della produzione del film, abbiamo una storia allegra con alcuni elementi e personaggi divertenti. Il retrogusto non è duraturo, nonostante la confezione attraente.

Al di là della storia e dei personaggi, il film promuove lo stile di vita samoano, caratterizzato dalla vita in comune e dal tempo libero estremo. Come Jojo Rabbit, il film insegna al suo pubblico che la resilienza è possibile di fronte alle avversità. Il mondo ha bisogno della tua forza emotiva e della tua energia contagiosa, a cui puoi accedere quando rifiuti di conformarti e abbracci invece chi sei. Innanzitutto, se vuoi vivere una vita di abbondanza e abbondanza, non dovresti avere un lavoro, fissarti obiettivi irrealisticamente alti e lottare eccessivamente per raggiungere i risultati.

La nazionale di calcio delle Samoa americane ha subito la peggiore sconfitta nella storia del calcio nella partita di qualificazione alla Coppa del Mondo del 2002 contro l’Australia, persa con il punteggio di 31-0. Nonostante ciò, la federazione samoana punta ancora a un posto nei campionati internazionali di calcio d’élite. Tuttavia, abbiamo davanti a noi un compito impossibile: ottenere una vittoria come le Samoa americane non hanno mai sperimentato prima.

Chi Segna Vince Storia Vera
Chi Segna Vince Storia Vera

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!