Cantante Negramaro Malattia

Spargi l'amore
Cantante Negramaro Malattia
Cantante Negramaro Malattia

Cantante Negramaro Malattia – Avevo otto mesi quando si ammalò, ma prima che si ammalasse, Lele era un gentiluomo rocker che faceva di tutto. Prima di ammalarmi correvo 10 chilometri ogni giorno e tenevo il plank per 11 minuti. Nel 2018 il chitarrista si è ritrovato a vivere una seconda vita.

Hanno dovuto legarmi il busto alla sedia per aiutarmi a sedermi una volta uscito dal coma.Da allora il chitarrista dei Negramaro si è messo a correre ben nove chilometri in nome della beneficenza. A volte il destino ti ride in faccia. Ma se riformuli la tua prospettiva, il destino può offrirti un nuovo inizio.

Il chitarrista Lele Spedicato dei Negramaro ha usato il termine “rinascite” per descrivere la loro storia, che lei e sua moglie, l’attrice Clio Evans, hanno raccontato in un libro. “buchi in testa come palle da bowling” a causa dell’inaspettato e devastante ictus che gli ha procurato subìto. Fu allora che ripresi conoscenza.

Oggi la coppia vive un periodo di tranquillità con i due figli, ma le sfide che hanno dovuto affrontare hanno avuto “nomi” significativi: il tumore al cervello di Lele Spedicato quando lei aveva 20 anni e la sua emorragia cerebrale nel 2018 che lo mandò in coma per dieci giorni. Clio Evans è il nome della moglie di Lele.

Quando ha avuto un ictus il 17 settembre 2018, è stata sua moglie ad aiutarlo. Inoltre, afferma di aver incontrato due persone mentre era in coma; sia il padre del defunto Giuliano che la sua defunta nonna paterna lo informarono che non era ancora il suo momento. mi hanno detto di andare perché lì non c’era posto per me.

Il chitarrista dei Negramaro, Lele Spedicato, parla della sua vita familiare e della sua salute.

Sposa di Lele Spedicato. Emanuele “Lele” Spedicato è nato a Veglie, Italia, il 26 ottobre 1980. Attualmente suona la chitarra nei Negramaro. Domenica alle 13 sintonizzatevi su Radio Cusano Campus per ascoltare Lele in conversazione con Turchese Baracchi e Angela Achilli nel loro programma Turchesando.

Dal 2018 sono felicemente sposati. Clio è nata a Roma nel 1981 e lì si è laureata in fashion design. Dopo aver sviluppato un interesse per le arti dello spettacolo, ha conseguito una laurea in linguistica e cultura. Ha recitato in diverse serie televisive acclamate dalla critica, tra cui “I Medici” e “Tutto può succedere”.

Come sta dopo l’ictus? “Mi apparve la mia defunta nonna e…”

Il chitarrista dei Negramaro Lele Spedicato ha parlato del dramma accaduto il 17 settembre di quattro anni fa, quando fu colpito da un ictus preceduto da un insolito mal di testa e dalla perdita della vista da un occhio vedendo la situazione dall’esterno e senza preoccuparsi di alcuna auto-riflessione.

dicendo alla trasmissione “Verissimo” di Canale 5: “Io Ricordo quel giorno come un giorno benedetto, non maledetto, perché ho avuto e ho una seconda possibilità di essere migliore di prima.” La causa è stata un aumento inaspettato della pressione sanguigna e il risultato è stato un sanguinamento spontaneo nel cervello.

Cantante Negramaro Malattia

Sua moglie, Clio Evans, è rimasta scioccata dalla notizia: “Ero incinta di otto mesi, non potevo crederci. All’inizio le diagnosi erano assolutamente orribili. Ho fatto appello a tutta la mia forza morale e mentale. Mi sento una persona completamente nuova ora che sono qui. Dopo aver subito un duro colpo, senza dubbio ti evolverai.

Quando Lele Spedicato si è sentita male, “le mani erano fuori uso e…” ha aggiunto al dramma.

Lele Spedicato è il chitarrista dei Negramaro. L’artista ha attraversato un periodo difficile quando una grave malattia ha minacciato la sua vita. Nel 2018, il chitarrista dei Negramaro Lele Spedicato ha avuto un ictus ed è crollato a terra dopo aver avvertito un forte dolore alla testa nella sua casa in Puglia il 17 settembre.

“In coma per 10 giorni, ecco cosa ho visto nell’altra dimensione”, ha detto il chitarrista dei Negramaro.

Lele ha spiegato a Silvia Toffanin: “Ero malata, quel giorno resterà sempre nella mia mente come una benedizione piuttosto che una maledizione. C’era e c’è una seconda opportunità per me. L’opportunità di correggere gli errori del passato e migliorare te stesso. Guardi ogni singolo secondo della tua esistenza con occhi nuovi.

Tratta i tuoi legami romantici, platonici e tra fratelli come se fossero hanno avuto un significato e uno spessore maggiori. È una ballerina esperta che ha anche imparato la danza del ventre. Ho fatto un passo indietro. L’arresto cardiaco improvviso è stata la causa ufficiale della morte. Dopo aver ripreso la sua attività.

Dopo un intervento chirurgico che gli ha cambiato la vita e una triste perdita, ecco l’attuale Giuliano Sangiorgi.

Il musicista pugliese è conosciuto soprattutto per il suo lavoro come leader della band che porta il suo nome, i Negramaro. Dopo aver finito la scuola, per l’esattezza nel 2000, si formò la suddetta band. Il 55° Festival di Sanremo ha visto la presentazione di uno dei più grandi successi del festival. nelle settimane e nei mesi successivi.

La band aveva programmato un tour per promuovere l’album, ma il cantante ha dovuto abbandonarlo per problemi personali. L’uomo morì all’età di sessantadue anni, lasciando dietro di sé una famiglia sconvolta. Stiamo parlando della scomparsa del padre, Gianfranco, scomparso nel 2013.

Suo padre si svegliò quel giorno e fece una colazione tranquilla con la moglie e il figlio prima di svenire improvvisamente verso l’ora di pranzo, qualche anno dopo subì una perdita devastante. Per Sangiorgi è stato estremamente doloroso perché non c’erano prove tangibili che i suoi genitori fossero morti prematuramente.

Giuliano, infatti, è stato operato alle corde vocali per risolvere un problema alla gola. L’operazione è riuscita grazie all’équipe di abili chirurghi, ma l’artista ha dovuto poi sopportare un periodo di recupero. La band aveva programmato un tour per promuovere l’album, ma il cantante ha dovuto abbandonarlo per problemi personali.

Cantante Negramaro Malattia
Cantante Negramaro Malattia

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!