Barbara Gruden Marito e Figli

Spargi l'amore
Barbara Gruden Marito e Figli
Barbara Gruden Marito e Figli

Barbara Gruden Marito e Figli – Barbara Gruden, giornalista triestina e inviata Rai Germania, è di origine tedesca. She Gruden ha iniziato a lavorare con un giornale quando era una ragazzina e da decenni si occupa di cronache criminali. Per il Tg3 sei inviata da Berlino dal 2017. Presenta Barbara Gruden e i dettagli della sua vita personale che sono stati resi pubblici.

Non si sa quando sia nata esattamente Barbara Gruden, tuttavia è nata a Trieste. Ha affermato che le sue prime incursioni nell’universo della conoscenza sono avvenute in tenera età. Ho iniziato a lavorare per Primorski Dnevnik, il giornale da cui mi hai assunto, quando ero ancora al liceo. Dopo aver finito il college nel 1988, ho iniziato lì nel settore, occupandomi di crimini.

Prima di entrare in Rai per la redazione slovena del Friuli-Venezia Giulia nel 1995, ha lavorato per TriesteOggi, il Gazzettino e altre testate nazionali. Barbara Gruden è stata assunta dalla redazione italiana FVG dopo anni di incertezza tra Trieste e Roma. E ora, grazie al Giornale RadioRai, lavora nella sezione Esteri, la sua vera vocazione. Alla fine ha trovato casa al Tg3, quando nel 2017 le è stato affidato il ruolo di inviata da Berlino.

Poiché la giornalista aveva una vasta esperienza sia nella regione che nella lingua, non ha avuto problemi a superare il test interno. Il giornalista tedesco, oggi inviato della Rai, ha iniziato da adolescente collaborando con un quotidiano locale. Una volta ha detto in un’intervista: “Conosco la città da quasi 30 anni, da quando ci sono arrivata da giovanissima su un autobus nel 1981, attraverso i confini militari, con il muro.

Infatti, ho continuato a guadagnare la mia laurea in Germanistica con Claudio Magris, e non ho mai smesso di andarci. Nonostante la sua drammatica trasformazione, Berlino era tutt’altro che “terra incognita”, essendo passata da una città emarginata e oppressa ricca per l’ambiente culturale nella capitale di una Germania riunificata. E a volte ha ancora lo spirito anarchico, creativo e bohémien dei giorni prima del muro.

Poi ha tutti i vantaggi di una grande città, inclusa una fiorente scena culturale con artisti di livello mondiale come Barenboim e Petrenko, che ho visto e sentito esibirsi più volte. Tuttavia,la qualità della vita è paragonabile a quella di una piccola città, con traffico gestibile, piste ciclabili abbondanti,grandi parchi urbani e facile secondo ess ai vicini boschi e laghi con i mezzi pubblici o in bicicletta.

Barbara Gruden non discute della sua vita personale con il pubblico, quindi non si sa se sia sposata, fidanzata o abbia figli. Barbara Gruden, originaria di Trieste e corrispondente tedesca per la Rai, è diventata un volto noto nelle dirette della rete che fornisce aggiornamenti quasi costanti sull’epidemia da località di tutto il mondo. Poi, a un rubare, le migliori produzioni di tutto il mondo.Il teatro costa meno dei film per le famiglie con bambini.

Barbara Gruden Marito e Figli

Sia la dedizione che la precoce passione per il giornalismo risalgono a molti anni fa. Spiega: “Volevo farlo da quando ero un’adolescente, e ho iniziato a collaborare con Primorski Dnevnik, un giornale che mi ha assunto dopo il diploma di scuola superiore nel 1988; è lì che ho acquisito conoscenza, a cominciare dalle storie criminali. Poi , nel 1995, è entrato a far parte della redazione slovena del Fvg dopo essersi dedicato a Trieste Oggi e al Gazzettino, e aver collaborato con altre testate nazionali.

Dopo sei anni tumultuosi trascorsi a fare il pendolare tra Trieste e Roma, sono stato assunto come redattore per FVG in L’Italia, l’estero è sempre stata la mia vera vocazione e nel 2004, con l’aiuto del Giornale Radio Rai, ho potuto portare avanti quell’interesse. “Il tempo a Roma, con un bambino di due anni, è stato il momento più faticoso e allo stesso tempo meraviglioso della mia vita”.

Passo veloce al Tg3 e alla mia nomina come inviata nel 2017 con l’aiuto di una nuova selezione interna meccanismo che esigeva familiarità con il territorio e la lingua: Lucia Goracci e Carmela Giglio a Istanbul, Oliviero Bergamini a New York, Sergio Paini a Mosca sono tutti prodotti di questo selezionato ioni, dice. Quello è stato un bel momento, anche per la Rai!

Dopo essersi “gradualmente” adattata alla vita triestina con la famiglia e una carriera che ha richiesto diversi trasferimenti, Barbara ha deciso di lasciare la città. Trasferirsi a Berlino è stata una sfida minore perché mio figlio di 16 anni era pronto per un cambiamento a quel punto della sua vita, ma essere separato dal mio coniuge si è rivelato un ostacolo formidabile.

E Berlino era già stata scritta nel destino professionale di Barbara, molto prima dell’attuale trasloco, anche se lei allora non se ne era accorta. Essendo arrivata in città per la prima volta da giovane nel 1981 in autobus, ricorda: “Conoscevo la città da quasi 30 anni; originariamente ci ero arrivata nel 1981 attraverso i confini militari, con il muro”. Ho infatti conseguito la laurea triennale in Germanistica con Claudio Magris, e non ho mai smesso di andarci.

Nonostante la sua drammatica trasformazione, Berlino era tutt’altro che “terra incognita”, essendo passata da una città emarginata e oppressa, ricca per l’ambiente culturale, alla capitale di una Germania riunificata. E poi – prosegue – ha i vantaggi di una metropoli enorme, con una vita culturale ricchissima: mostre fantastiche, grandi spettacoli, basti pensare a Barenboim e Petrenko, che ho già avuto modo di ascoltare in tante occasioni. Poi, a ruba, le migliori produzioni da tutto il mondo.

Il teatro è più economico dei film per le famiglie con bambini. Tuttavia, la qualità della vita è paragonabile a quella di una piccola città, con un traffico gestibile, abbondanti piste ciclabili, ampi parchi urbani e un facile accesso ai vicini boschi e laghi con i mezzi pubblici o in bicicletta. Anche adesso, a volte conserva lo spirito anarchico, artistico e bohémien dell’era pre-muro.

Barbara Gruden Marito e Figli
Barbara Gruden Marito e Figli

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!