Alex Baroni Incidente

Spargi l'amore
Alex Baroni Incidente
Alex Baroni Incidente

Alex Baroni Incidente – Il tempo non cancella la perdita di Alex, figlio, fratello, amico, compagno e artista irripetibile. La cantante Giorgia rende omaggio ad Alex Baroni, morto per un infarto il 13 aprile 2002. Il vuoto è stato lasciato nel mondo della musica e nel cuore di amici e familiari con la morte improvvisa del 35enne cantautore di successi come “Cambiare”, “Onde” e “Ce la far”. Ogni anno, il 13 aprile, Giorgia, che aveva una relazione di lunga data con Baroni, ricorda questo vuoto pubblicando sui social messaggi accorati.

La canzone del 1997 di Alex Baroni “Write Something for me” è stata quest’anno l’ispirazione per il sorriso bianco e bianco della cantautrice nera, che ha postato su Instagram con il brano in sottofondo. Gocce di memoria, brano uscito nel 2003 dopo quello di Alex Baroni morte, fu dedicato da Giorgia.

Il cantante romano è rimasto ucciso in un incidente automobilistico il 19 marzo 2002. Prendendo al suo passaggio la tangenziale di Clodia, ha accelerato. Baroni ha trascorso 25 giorni in ospedale, ma purtroppo non si è potuto fare nulla. La sua scomparsa è stata annunciata il 13 aprile 2002.

È morto questa mattina Alex Baroni, cantante italiano di 36 anni che era in coma dopo un incidente in moto a Roma lo scorso 19 marzo. I familiari hanno affidato la notizia della morte del cantante a un breve comunicato del Dipartimento di Sanità dell’ospedale Santo Spirito, che ha sede a Milano. Nel comunicato si precisa che nessuna ulteriore informazione sarà divulgata su richiesta dei familiari.

Quando Baroni è stato investito da un automobilista che stava effettuando un’inversione a U in una zona vietata mentre era in sella alla sua moto sulla tangenziale Clodia Baroni, è stato portato all’ospedale Santo Spirito. Dopo essere stato scagliato dal veicolo e investito da un altro veicolo che procedeva ad alta velocità, il cantante è rimasto ucciso. Era entrato in coma non appena la sua situazione era apparsa grave.

È stato dichiarato morto il 25 marzo, ma il personale medico e la sua famiglia, che avevano interrotto ogni comunicazione con i media e chiesto un blackout alla stampa sul suo stato di salute, hanno poi smentito l’annuncio. Proprio negli ultimi minuti, il sito web del cantante ha ricevuto oltre cento messaggi di congratulazioni in varie forme. Mentre i ritornelli più comuni sono “Addio”, “Ciao” e “Sei sempre con noi”, ci sono molti che ne dubitano.

Mentre Novella e Marcella ci esortano a “svegliarsi”, la Sabrina palermitana ci mette in guardia dalla “falsità” e ci incoraggia a “stringere i pugni”. “Apri gli occhi: c’è un mondo d’amore che ti aspetta”, incoraggia Vicky. Lì ci dice di non “arrendersi”, mentre Alessia e Sya usano il “muro”, ovvero lo spazio di messaggistica sul sito di Baroni, per annunciare semplicemente la morte della cantante agli altri membri del club.

Anna di Bra scrive: “Voglio urlare perché da quando mi sono legata al “muro” ho iniziato ad amarlo come essere umano grazie ai mattoni.. sii forte!!” I messaggi continuano ad arrivare a un ritmo costante. “Sono innamorato di te”, ti dico.

Alex Baroni Incidente

Con Francesco Baccini, Spagna e Rossana Casale, Baroni ha iniziato la sua carriera di corista a Milano all’età di sei anni nel 1966. Il suo primo album, “Metrica”, è stato prodotto da Eros Ramazzotti dopo averlo portato in tournée. Nel 1997 partecipa a “Sanremo Giovani” e vince il premio della giuria di qualità come miglior interprete della categoria.

Il suo secondo album, “Alex Baroni”, segna l’inizio di un periodo più rigoroso di attività che culminerà con la sua partecipazione alla colonna sonora italiana del cartone animato Disney “Hercules”. In preparazione del suo prossimo album, “Quello che desidero”, è tornata a Sanremo, questa volta come parte del gruppo “campioni” con il brano “Sei tu o lei”.

È passato più di un anno da quando Alex Baroni ha pubblicato “Ultimamente”, l’ultimo album della storia del cantautore italiano dedicato alle canzoni dei Beatles che ha sempre amato. Ha preso parte infatti a un omaggio a Lennon e McCartney che includeva il coinvolgimento di Mina e, nei primi mesi del 2002, è stato il protagonista di “Beatles for ever”, una produzione presentata al teatro Sistina di Roma con Massimo Il coinvolgimento di Di Cataldo.

Amici e collaboratori di Baroni, ospite di “Inedito per Maria”, un festival della canzone religiosa, hanno detto che stava lavorando a una nuova canzone e si era ricollegato con il suo promotore musicale per vedere se “Beatles for ever” potesse essere ripreso nel futuro.

Il cantante 36enne Alex Baroni è in coma all’ospedale Santo Spirito di Roma dopo essere rimasto coinvolto in un tragico incidente stradale ieri pomeriggio. Secondo la prima ricostruzione basata su testimonianze oculari, Baroni stava guidando la sua moto sulla tangenziale di Clodia a Roma quando è stato investito da un’auto che stava effettuando un’inversione a U in una zona vietata. Quando lo scooter è andato a sbattere contro una seconda automobile, il cantante è stato espulso dal veicolo e ha colpito di nuovo.

La salute del cantante è in pericolo e i medici tengono d’occhio la situazione. Da allora amici e familiari si sono riversati in ospedaleieri sera per vedere come sta il musicista, che attualmente si trova in terapia intensiva. Marco Rinalduzzi, chitarrista e produttore di Giorgia, è stato fuori dal reparto per gran parte della notte perché i suoi genitori arrivavano da Milano”, mi dice un’amica. Alla luce delle scarse informazioni che i medici sono in grado di fornire, siamo al limite.

Mentre era alla guida della sua moto, il musicista è stato investito da un’auto che stava compiendo una rischiosa inversione di marcia in un luogo illegale. Il sobbalzo della moto di Alex Baroni lo fa urtare violentemente da un secondo veicolo che si muoveva ad alta velocità. Quando l’ex fidanzato di Giorgia Todrani è stato menzionato per la prima volta, era chiaro che avesse gravi problemi di salute.

Alex Baroni Incidente
Alex Baroni Incidente

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!