Alessandria Incidente Cantalupo

Spargi l'amore
Alessandria Incidente Cantalupo
Alessandria Incidente Cantalupo

Alessandria Incidente Cantalupo – È stata fissata la cerimonia commemorativa per Denise Maspi, una quindicenne che ha perso la vita nello sfortunato incidente di domenica 11 dicembre 2022, a Cantalupo. Giovedì 15 dicembre, alle ore 10:30, si svolgeranno i funerali nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe Artigiano.

Le funzioni del rosario per Denise si terranno mercoledì 14 dicembre alle ore 18:30, nella chiesa di San Giuseppe Artigiano. Le date dei funerali di Lorenzo Pantuosco, 23 anni, e Lorenzo Vancheri, 21 anni, sono state approvate dai tribunali ma non sono ancora state fissate. Ora arriva la parte dolorosa.

Ma c’è anche un’inchiesta che deve spiegare cosa è successo al passaggio a livello di Cantalupo nella notte tra sabato e domenica. Marouan Naimi, 22 anni, è in custodia ma attualmente sta ricevendo cure mediche in un ospedale locale dopo che gli hanno sparato mentre guidava il minivan in cui sono morti tre dei suoi compagni. Il suo avvocato, Stefania Sandri,

non ha rilasciato commenti pubblici se non quello di dire che questo è un momento tragico e che dovremmo mostrare rispetto per le vittime e le loro famiglie. Dopo l’operazione di ieri mattina dei Carabinieri, domani pomeriggio si terrà un’udienza ufficiale per confermare la legittimità dell’azione intrapresa. Nel frattempo,

mercoledì sarà probabilmente assunto il consulente cinematico con il compito di ricreare la dinamica dell’incidente attraverso interviste con testimoni e un’indagine approfondita dell’auto. Una pattuglia ha osservato l’automobile in cui si trovavano i sette adolescenti intorno alle 4 di domenica. Lo sviluppo è stato rapido e non lineare. I militari hanno attivato le luci stroboscopiche per l’ispezione.

I soldati hanno perso di vista la Peugeot 807 da qualche parte vicino all’accademia di polizia mentre fuggiva verso la periferia della città. L’emozione al passaggio a livello della Statale prima di entrare a Cantalupo. È probabile che l’auto si sia schiantata contro lo spartitraffico, abbia sterzato a destra contro il guard rail, abbia strisciato per pochi metri e poi si sia impennata.

Lorenzo Pantuosco, 23 anni, Lorenzo Vancheri, 21, e Denise Maspi, 15, tutti alessandrini, sono morti sul colpo quando il loro treno si è scontrato con le infrastrutture del passaggio a livello. È stato un incubo post-apocalittico per i soccorritori. Una sedicenne di nome Marouan Naimi e il suo amico di 20 anni sono stati portati d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Alessandria.

A Marouan è stato dato un codice giallo e gli altri due feriti sono stati portati in terapia intensiva. La situazione del 20enne è critica, mentre il 16enne ha subito un intervento chirurgico complicato e ha una prognosi riservata. Il Sistema Sanitario di Novi ha ricoverato una seconda paziente donna di 17 anni. I carabinieri sono arrivati subito dopo l’incidente e hanno avviato le indagini.

La Società di Alessandria e l’Unità Operativa sono responsabili dell’esecuzione delle sonde. Mazzi di fiori e un palloncino rosso con la scritta “Fateli impazzire lassù, Bomber” sono stati lasciati questa mattina dai simpatizzanti delle vittime accanto al cancello che mostra le cicatrici della catastrofe. Queste poche frasi sono dedicate alla memoria di Lorenzo Vancheri,

la “punta di diamante” di Us Nuova Gandini. Per il 23enne e la sua famiglia, che hanno subito un lutto inimmaginabile, è stata posta una rosa bianca sulla maniglia della porta della pasticceria “LaDolceVito” di via Genova a Spinetta, chiusa dalla morte di Lorenzo Pantuosco. I cari di Lorenzo Pantuosco sono rannicchiati insieme,

protetti dal mondo dall’amore e dal sostegno della famiglia e degli amici. Alessandria ha indetto giovedì una giornata di lutto civico in onore di Denise Maspi, la giovane morta nella tragedia del traffico di Cantalupo, Lorenzo Vancheri, i cui funerali si svolgeranno venerdì, e Lorenzo Pantuosco. Nel pomeriggio è stato confermato l’arresto dell’automobilista di 23 anni responsabile dell’incidente.

Alessandria Incidente Cantalupo

È con grande tristezza che esprimo il cordoglio di tutta l’Amministrazione Comunale al coniuge e alla famiglia di Betti Zambruno, uno dei massimi rappresentanti della cultura alessandrina. In un post su Facebook, il sindaco di Alessandria Giorgio Abonante ha lamentato che “sfortunati ricordi della sua vita” sono già stati condivisi da coloro che hanno avuto il piacere di conoscerla bene attraverso le sue attività artistiche e didattiche.

ha distinto le vostre attività — possa continuare la condivisione degli aspetti popolari primari della comunità, e che la cultura è una forza vitale in ogni società, “un mezzo ineguagliabile per fissare ed elaborare la memoria della storia e del popolo”. I giovani dovrebbero iniziare a lavorare per le idee al più presto; la ricercatrice israeliana, Patrizia Bigi; mi è stato detto anche che Franco Castelli ha scoperto il talento canoro di Betti; la voce di Betti è ancora una delle nostre voci narrative più amate.

E non dimentichiamo che questi temi vitali sono stati affrontati anche in classi umanistiche della scuola pubblica Betti Zambruno, come la definì il grande Giorgio Canestri, era “sensibile e tigre” per la sua capacità di pensare con delicatezza e di condurre meticolosamente le studio. La formazione storica I TreMartelli, il cui recente concerto ha segnato i 45 anni di attività del gruppo,

gli ha rivolto un caloroso saluto accentuato dal lungo applauso della sala dell’Ambra, come sempre gremita, che mi ha permesso di gustarlo con più attenzione. Denise Maspi, Lorenzo Vancheri e Lorenzo Pantuosco erano tutti passeggeri di un’auto che si è schiantata attraverso un passaggio a livello e successivamente in un giardino residenziale.

C’erano anche altri quattro ragazzi, tutti feriti. L’alcol è stato rilevato nel sistema del conducente mentre era in attesa in ospedale. Tutti dicono che sono solo persone tranquille, eppure avevano un cuore enorme per il calcio e guardavano ogni partita della Coppa del Mondo. Cantalupo, città in provincia di Alessandria, è ancora in lutto per la morte di Lorenzo Pantuosco,

23 anni, Lorenzo Vancheri, 21, e Denise Maspi, 15. Tutti e tre sono morti in un incidente stradale sulla provinciale 244 tra sabato e Domenica 10 e 11 dicembre. Un furgone Peugeot 807 su cui viaggiavano è andato a sbattere contro un passaggio a livello, ferendo loro e altre quattro persone. L’autista del veicolo in fuga aveva un tasso alcolico positivo. Le ultime ore dei tre ragazzi vengono ricostruite come quelle di tre amici qualsiasi.

Alessandria Incidente Cantalupo
Alessandria Incidente Cantalupo

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Il contenuto è protetto !!